Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Depay, spazi ristretti ma non troppo a Barcellona…

Depay, spazi ristretti ma non troppo a Barcellona… - immagine 1
L'olandese ha posto le proprie condizioni. Il Barcellona anche. E non è escluso che possa restare.

Redazione Il Posticipo

L'arrivo di Lewandowski al Barcellona oltre a scuotere il mercato ha generato un "overbooking" fra i pretendenti a una maglia e i posti disponibili. Allo status quo, la batteria di giocatori offensivi è formata dal centravanti polacco, Ansu Fati, Ferran Torres, Aubameyang, Dembélé, Rapinha, Braithwaite Depay. E, secondo quanto riportato dal Mundo Deportivo, è proprio l'olandese il principale candidato a lasciare la Catalogna.

SENZA FRETTA

Nessuna fretta, però. Il calciatore olandese è consapevole del suo ruolo e degli spazi che gli sono evidentemente ristretti. Difficile, per lui, andare a caccia di minutaggio con una concorrenza così agguerrita ma il ragazzo ha intenzione di prendersi tutto il tempo necessario per decidere se restare in Catalogna o cercarsi un'alternativa. In questo senso, però, ha anche dettato le proprie condizioni. Nessun problema a lasciare il Barcellona, purché l'offerta arrivi da una squadra altrettanto competitiva e che gli garantisca, oltre alla ragionevole certezza di un posto da titolare, anche la partecipazione all'Europa che conta.

CONDIZIONI

Depay ha dunque posto le sue condizioni. Tutto sommato accettabili, secondo quanto riportato oltre i Pirenei. Del resto, il Barcellona non ha tutta questa premura nell'andare alla ricerca di acquirenti. Non ne ha motivi né dal punto di vista finanziario, né tecnico. Depay non è costato un solo centesimo al Barcellona che ha dovuto solo pagargli un ingaggio che non è neanche lontanamente fra i più incidenti nel libro paga. Dunque non pesa nel monte stipendi. A livello tecnico non ha molto senso privarsi di un attaccante che, con Aubameyang, è stato il miglior marcatore della stagione mettendo a segno 13 gol.

PREZZO

Nella gerarchia di Xavi non è un titolare, ma è un ottimo sostituto capace di offrire ottime garanzia qualora ce ne fosse bisogno. E l'esperienza legata a quanto accaduto lo scorso anno ad Aguero insegna che gli imprevisti sono sempre dietro l'angolo.  Chiaro che in ottica Fair Play, considerato anche il contratto in scadenza nel 2023, qualora dovesse arrivare un'offerta particolarmente interessante e capace di generare una importante plusvalenza, si aprirebbero le porte per l'addio. Il prezzo è fissato: 20 milioni. Se qualche club arriva a toccare quella soglia, prende Depay.