Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Depay e il futuro da rapper: “Se posso sognarlo, posso farlo”

Memphis Depay è uno dei calciatori più apprezzati nel suo ruolo ma ha già le idee chiare su cosa fare "da grande". Il calciatore del Lione vuole fare... il rapper.

Redazione Il Posticipo

Ci sono dei calciatori che non riescono neanche a immaginare la fine della propria carriera professionistica. Questo accade quando la passione per il calcio è talmente estesa da non lasciare molto spazio ad altro. Non che questo incida necessariamente sul talento. Infatti, Memphis Depay è uno dei calciatori più apprezzati nel suo ruolo ma ha già le idee chiare su cosa fare "da grande". Il calciatore del Lione vuole fare... il rapper.

COSA FARE DA GRANDI - Non è un mistero la sua passione per la musica rap e il suo stile di vita su quella sfumatura di eccentrico che fa molto hip hop. Il ragazzo rivela il sogno di esibirsi a un festival musicale a BRFootball:"Ho molti sogni. Forse arriverò anche a viverli un giorno. Se posso immaginarli, posso anche realizzarli". Fa sempre piacere sentire una tale determinazione e spesso è di grande ispirazione per gli altri. L'importante è avere le idee chiare pur non dimenticando di cosa si ha bisogno per poterle rendere reali: "Avrei bisogno di artisti che sappiano portare energia al pubblico. Ho bisogno di un produttore: non posso produrre musica da solo nel mio studio".

FIRMARE - Ma mentre il calciatore di Ligue 1 sogna di imprimere il suo nome nella scena musicale in futuro, qualcun altro pensa a un futuro meno lontano e spera che lo imprima... sul rinnovo contrattuale. Il suo legame con il Lione si scioglierà nell'estate del 2021 e il presidente Jean Michel Aulas ha detto: "Faremo di tutto per concordare un'estensione. Ci stiamo lavorando molto, intrattengo  molte conversazioni con Memphis, Rudi Garcia e il direttore Juninho non quotidianamente ma regolarmente. Gli abbiamo fatto un certo numero di proposte che non ha accettato. Sta aspettando di riuscire a tornare a giocare".