Del Bosque: frecciata a Perez e Zidane? “Le persone che gestiscono il Real devono essere all’altezza”. Stoccata anche al ribelle Bale…

Del Bosque: frecciata a Perez e Zidane? “Le persone che gestiscono il Real devono essere all’altezza”. Stoccata anche al ribelle Bale…

L’ex allenatore ha commentato il finale di stagione del Real Madrid di Zinedine Zidane, che ha chiuso malinconicamente perdendo al Santiago Bernabeu col Betis. Vicente Del Bosque non ha risparmiato una stoccata al suo ex presidente

di Redazione Il Posticipo

Quando parla Vicente Del Bosque, il mondo del Real Madrid si ferma. L’ex allenatore spagnolo ha vissuto alti e bassi coi Blancos e soprattutto col presidente Florentino Perez, che nel giugno 2003 ha deciso di esonerarlo per non essere riuscito a rivincere la Champions League nonostante i successi ottenuti nel 1999-2000 e nel 2001-2002. L’ex tecnico ha parlato del possibile arrivo di Neymar e di Kylian Mbappé senza risparmiare frecciate alla dirigenza.

MERCATOLe dichiarazioni di Mbappé dei giorni scorsi hanno infiammato il mercato e fanno sognare i tifosi del Real… senza dimenticare che i Blancos non hanno smesso di tenere sotto osservazione Neymar! L’ex allenatore ha parlato di entrambi alla presentazione del Campus Vicente Del Bosque nel Work Café del Banco Santander di Valdebebas. “Neymar o Mbappé? Mi piacciono, ma prenderei Mbappè, mi sembra più sensato. Al momento però non ci sono sul mercato giocatori migliori di quelli che giocano già col Real o col Barça. Ci saranno arrivi e partenze, il Real si rafforza sempre ogni anno”. 

STAGIONE – Del Bosque ha detto la sua anche sulla stagione del Real, che non si è mai ripreso dopo l’eliminazione dalla Champions agli ottavi con l’Ajax: “Avere tre allenatori in un anno è molto complicato ed è stato molto difficile invertire questa inerzia negativa. Tutti pensavano di più all’ultima partita di campionato che a cambiare le cose”. L’ex tecnico ha parlato del futuro di Zidane sulla panchina del club: “Non credo che Zidane mi chiederà consigli. Ha un’ottima squadra e si riprenderà… E sono sicuro che chi partirà renderà felice la squadra in cui andrà a giocare”. Del Bosque però non ha risparmiato una stoccata al tecnico: “Ho avuto anche io momento di preoccupazione, è il mestiere dell’allenatore… Le persone che gestiscono il club devono essere all’altezza del compito”. C’è anche Perez tra i destinatari del messaggio?

BALE – L’ex c.t. della Spagna ha commentato anche le parole di Gareth Bale nel documentario di BT Sports “State of Play”, in onda mercoledì prossimo: “Fare i calciatori è come perdere la propria vita… Non possiamo più scegliere quello che vogliamo, quando lo vogliamo… Quando sei bambino hai tanti sogni e pensieri per la testa, ti diverti coi coetanei e ridi con loro. Quando arrivi nel calcio d’élite subentrano pressioni di ogni tipo, la gente continua a parlare di te e spesso negativamente”. Del Bosque ne ha approfittato per tirare le orecchie al giocatore: “Nel mondo del calcio e degli affari deve esserci disciplina. Questa frase non sarebbe uscita da nessuna parte se le cose fossero andate bene”. Capito Gareth?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy