Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Defoe, il calciatore dal cuore d’oro si ritira: “Il calcio scorrerà sempre nelle mie vene”

SUNDERLAND, ENGLAND - DECEMBER 14: Bradley Lowrey (L) and Jermain Defoe of Sunderland (R) have a photograph together pre match during the Premier League match between Sunderland and Chelsea at Stadium of Light on December 14, 2016 in Sunderland, England.  (Photo by Laurence Griffiths/Getty Images)

Il nono miglior marcatore di tutti i tempi della Premier League ha annunciato la notizia con una lunga dichiarazione sui social media.

Redazione Il Posticipo

Defoe ha detto basta: ha annunciato il suo ritiro dal calcio, all'età di 39 anni. Il nono miglior marcatore di tutti i tempi della Premier League , come consuetudine nel calcio 2.0, ha annunciato la notizia con una lunga dichiarazione sui social media.

TWITTER - L'addio è stato postato su twitter. "Dopo 22 anni di carriera, ho deciso di ritirarmi dal calcio professionistico. È stata una decisione davvero difficile e ne ho discusso con la mia famiglia e le persone a me più vicine. Ho fatto il mio debutto professionale a 17 anni nel 1999. E adesso credo sia arrivato il momento giusto per ritirarmi. Ho compiuto un percorso incredibile e ho incontrato persone straordinarie nella mia carriera. Il calcio scorrerà per sempre nelle mie vene e mi dà grande orgoglio e soddisfazione guardare indietro alla fortunata carriera che ho avuto. Ora però non vedo l'ora di trascorrere del tempo di qualità con i miei amici e la mia famiglia prima di andare avanti in un prossimo capitolo della mia carriera".

GRAZIE  - Spazio ovviamente anche per i ringraziamenti. Alcuni davvero toccanti. "Grazie a tutti i tifosi di ogni club in cui ho giocato. L'amore che ho ricevuto durante la mia carriera non sarà mai dimenticato e avrò sempre un legame speciale con tutti voi. Grazie anche ai miei fantastici compagni di squadra, allenatori e staff per aver giocato un ruolo così importante nella mia carriera. Infine, voglio dire grazie a mia madre. Mi ha regalato una pallone a due anni e mi ha fatto credere che il mio sogno potesse realizzarsi. Tutto ciò che sono è grazie a te e devo tutto a te e a Dio".

AFFETTO - Defoe, come ricorda il Sun, si è distinto anche per la sua straordinaria sensibilità fuori dal campo. Indimenticabile l'amicizia instaurata con il piccolo Bradley Lowery un bambino di sei anni tifoso del Sunderland affetto da neuroblastoma, scomparso nel giugno 2017. I due erano praticamente inseparabili. Amavano definirsi i migliori amici. Defoe è stato visto entrare spesso insieme a Brdaley prima delle partite allo Stadium of Light o accanto a lui in ospedale e a casa. Indimenticabile anche il suo ingresso con la nazionale a Wembley.