Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Dea, in medio stat virtus, che Koopmeiners: “Scudetto? Tutto è possibile”

BERGAMO, ITALY - NOVEMBER 30: Teun Koopmeiners of Atalanta BC in action during the Serie A match between Atalanta BC and Venezia FC at Gewiss Stadium on November 30, 2021 in Bergamo, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

L’Atalanta torna a gioire in una trasferta quanto mai complicata e resta agganciatissima alla zona Europa che conta E non solo.  Sesta vittoria consecutiva in trasferta, record mai centrato nella storia. Una vittoria ottenuta soffrendo,...

Redazione Il Posticipo

L'Atalanta torna a gioire in una trasferta quanto mai complicata e resta agganciatissima alla zona Europa che conta E non solo.  Sesta vittoria consecutiva in trasferta, record mai centrato nella storia. Una vittoria ottenuta soffrendo, senza dominare e che dunque assume un valore ancora maggiore dopo l'eliminazione in Champions.

CENTROCAMPO - Singolare, ma non stupefacente, che i gol siano arrivati dai centrocampisti. Non è la prima volta che la Dea si giova della propensione al gol dei suoi centrocampisti. Contro l'Hellas decidono Miranchuk e Koopmeiners molto più che due seconde scelte per molti club di serie A, ma che faticano a trovare continuità di rendimento dovendo spodestare da lì in mezzo giocatori come De Roon e Freuler. E però chiunque scende in campo dimostra di poter reggere gare ad alto livello agonistico e tecnico senza troppi imbarazzi.  Fra i protagonisti del match Koopmeiners. Emozioni e sensazioni a caldo del centrocampista  sono riprese da DAZN.

BERGAMO, ITALY - NOVEMBER 30: Teun Koopmeiners of Atalanta BC in action during the Serie A match between Atalanta BC and Venezia FC at Gewiss Stadium on November 30, 2021 in Bergamo, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

TESTA - L'Atalanta è la squadra che ha rimontato più di tutti. Cuore, ma anche una grande mentalità. Una grande squadra che è riuscita ad assorbire la sconfitta con il Villarreal. Un segnale forte. Riprendersi, attraverso il campionato, quanto sfuggito qualche giorno fa. "Sono molto contento per il gol e per la squadra. E' stato un match molto duro soprattutto nel primo tempo ma siamo stati bravi a ribaltarla nel secondo". Adesso, sul quinto posto c'è un vantaggio di nove punti. O, se si vuole osservare la classifica da una prospettiva diversa: due punti recuperati sul Milan e -3 dalla vetta se l'Inter vincerà contro il Cagliari. "La strada è ancora lunga, ma noi cercheremo di fare tutto il possibile".  La sensazione, considerando che di solito l'Atalanta riesce sempre a totalizzare più punti nel girone d'andata che in quelli di ritorno, la Dea possa essere non solo la mina vagante ma una delle sorprese di questo campionato.