Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

De Zerbi: “Vittoria importante. Futuro? Ho spesso scelto di pancia, stavolta è più complesso”

FLORENCE, ITALY - DECEMBER 16: Roberto De Zerbi, manager of US Sassuolo reacts during the Serie A match between ACF Fiorentina and US Sassuolo at Stadio Artemio Franchi on December 16, 2020 in Florence, Italy.  (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Il Sassuolo vince con la Samp e torna a lottare per l'Europa.

Redazione Il Posticipo

Il Sassuolo ha cambiato marcia. Vince anche con la Sampdoria, centra la quarta vittoria consecutiva, blinda l'ottavo posto e si porta a tre punti dalla zona Europa. Decisivo, come spesso accade, Berardi. Tre punti frutto di una partita più pratica che bella ma che permettono a De Zerbi di giocarsi il fine campionato con la consapevolezza di poter centrare un traguardo importante. Il tecnico analizza la sfida ai microfoni di DAZN.

CRESCITA - Il Sassuolo sta innestando le marce alte e fine campionato. La classifica lievita, e anche la condizione. La squadra appare nettamente migliorata anche dal punto di vista dell'aspetto fisico. "Nel primo tempo la palla circolava piano perché se l'avessimo persa avremmo rischiato troppo in ripartenza. Ho visto una squadra matura, che poteva chiudere anche prima la partita. Non siamo stati bellissimi e neanche brillanti. Ci siamo portati dietro la vittoria di Milano e non eravamo i soliti. Ecco perché ritengo questa vittoria sulla Samp una grandissima vittoria. Siamo a -3 dalla Roma con dieci punti di vantaggio sui blucerchiati. Lo scorso anno si è parlato di campionato straordinario, ma abbiamo già un punto in più e cinque partite da giocare. Vediamo dove possiamo arrivare".

EUROPA - Pensare all'Europa, a questo punto, non è più una utopia. E resta la sensazione che questa squadra, al completo, avrebbe potuto togliersi ancora più soddisfazioni. "Avrei voluto avere qualcuno in panchina per forzare la partita e provare a spaccarla. Veniamo etichettati come gioco orizzontale ma se fosse così non avremmo tutti questi punti né il sesto attacco. Sappiamo sempre cosa stiamo facendo. Ho una squadra in cui i valori, esclusi tre o quattro, si equivale in tutti i componenti. Spero di tornare a essere soggetto ad errori perché se sbaglio formazione significa che non ho scelte obbligate.

FUTURO - Resta da capire se il Sassuolo e De Zerbi saranno ancora insieme. Carnevali ha detto che avrebbe piacere a trattenerlo. "Al di là dell'aspetto della classifica, metto davanti a tutto i rapporti umani. Quello che questo ambiente mi ha dato va oltre alla posizione finale. Non mi sposta l'idea di giocare le coppe. Chiaramente far meglio di quello che stiamo facendo è complicato. Credo sia riduttivo scegliere in funzione di Europa. Nella mia vita ho scelto molte volte di pancia, questa volta il discorso è un po' più complesso".