Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

De Zerbi show in Ucraina: 6-1 allo Zorya. “Il nostro obiettivo è vincere il titolo”

De Zerbi show in Ucraina: 6-1 allo Zorya. “Il nostro obiettivo è vincere il titolo”

Un 6-1 che permette alla squadra la squadra di raggiungere momentaneamente la vetta della Premier League ucraina, anche se a pari punti con la Dinamo Kiev, campione in carica e con una partita in meno. 

Redazione Il Posticipo

De Zerbi show in Ucraina. Il tecnico italiano, allenatore dello Shakhtar si impone con un punteggio tennistico sullo Zorya. Un 6-1 che permette alla squadra la squadra di raggiungere momentaneamente la vetta della Premier League ucraina, anche se a pari punti con la Dinamo Kiev, campione in carica e con una partita in meno.  L'importante era mettere pressione. Anche perché sinora lo Shakthar ha perso solo due partite in questa stagione: una in campionato (1-2 contro Oleksandriya) e un'altra in Champions League (0-2 contro lo sceriffo). Per il resto, 12 vittorie e quattro pareggi di cui uno ottenuto fuori casa nello scontro diretto con la Dinamo. Abbastanza per essere ottimisti. De Zerbi ne ha parlato al sito ufficiale del club.

SPETTACOLO - Lo Shakhtar è uno spettacolo ma il tecnico italiano è incontentabile. "Tutti dovrebbero aggiungere qualcosa in più e dovranno segnare considerato l'assenza di Traorè. Se vogliamo vincere il campionato occorre sopperire alla sua mancanza. E comunque c'è sempre qualcosa che non mi permette di essere felice al cento per cento. Ad esempio, nel primo tempo abbiamo dovuto segnare non tre, ma almeno quattro o cinque gol. E in fase difensiva abbiamo commesso diversi errori e uno ha generato il gol. Non mi piace la superficialità, ma dobbiamo migliorare insieme. Sia io che la squadra".

TITOLO - Un ottimo biglietto da visita in vista della sfida di Champions. A De Zerbi manca la prima vittoria nel girone e coglierla contro il Real Madrid avrebbe un sapore assolutamente speciale. Il tecnico, però, con tutto il rispetto per la Casa Blanca, rimane concentrato sul campionato.  "Inizieremo a pensare al Real Madrid da domani. Di certo le vittorie aiutano sempre a vivere più facilmente la quotidianità e a prepararsi per le prossime partite. Giocare in Champions League è sempre divertente. Vogliamo dare il massimo anche in Champions ma ritengo che il primo obiettivo dello Shakhtar in questa stagione sia vincere il campionato ucraino. Non dobbiamo dimenticare che il club ha concluso al secondo posto la scorsa stagione. Non è facile raggiungere l'obiettivo di cui parlavo, perché la Dinamo è una squadra forte, con un allenatore, che io considero un maestro, che ha vinto tantissimo".