Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

De Zerbi: “Troppo rispetto per la Juve, dovevamo essere più ingordi e vincerla”

Il Sassuolo se la gioca alla pari con la Juventus e la fa tremare.

Redazione Il Posticipo

Un Sassuolo da grande. La squadra di De Zerbi se la gioca alla pari con la Juventus. Va sotto di due gol, recupera e ribalta la partita e sfiora anche la vittoria nel finale. Il tecnico neroverde analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport.

CRESCITA - La sfida con la Juve, per l'approccio soprattutto, è un altro mattoncino nel percorso di crescita. "Ho fatto i complimenti ai ragazzi per una partita strepitosa. Non sono contento dei primi 15'. Abbiamo vissuto il prepartita troppo intensamente. Abbiamo avuto troppo rispetto per la Juventus e siamo stati troppo contratti. E ciò ci ha tolto energia per riuscire a fare quello che è successo nel resto della partita. Continuiamo a prendere gol su calcio piazzato. Conoscevamo lo schema che manda in gol Higuain, questo dà fastidio. Poi le cose belle si sono viste. Non voglio essere frainteso o essere presuntuoso. Non dobbiamo essere contenti, ma ingordi. Queste partite dobbiamo vincerle".

CORAGGIO   -  Un calcio sempre manovrato, quello del Sassuolo. "Spiace perché avremmo meritato la vittoria ma se noi l'anno prossimo rispettiamo la Juve senza perdere convinzione e consapevolezza sarà diverso. Siamo riusciti a metterla sotto. La Juventus credo che rimanga comunque un gradino sopra per qualità della rosa e campioni. Se avessimo approcciato la sfida in modo diverso forse parleremo di un altro risultato. Comunque non faccio le guerre di pensiero. Ognuno vede il calcio a suo modo, mi dà fastidio quando si cerca di descrivere il lavoro con una parola. Io studio e ci metto energie, dovrebbe farlo anche chi commenta, senza appiccicare etichette o parlare per slogan".