De Zerbi svela la partenza sprint: “Siamo entrati in campo con la rabbia per il gol subito da Leao”

Vittoria e quarto posto per i neroverdi.

di Redazione Il Posticipo

De Zerbi può sorridere. Il suo Sassuolo chiude il 2020 in piena zona Champions. La squadra ritrova gioco, gol e prestazioni contro la Sampdoria. Non era facile vincere in casa dei blucerchiati, in grande salute nelle ultime settimane, ma gli emiliani sono riusciti nell’impresa e si godono il quarto posto sotto l’albero. De Zerbi analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport.

CHAMPIONS – Sassuolo quarto in classifica. E questa volta la squadra ha segnato subito. Un bel Natale. “Si scherza sul sorteggio, ma per tre giorni abbiamo provato dolore fisico a subire gol dopo sei secondi. L’evento ci ha segnato. Oggi eravamo ancora arrabbiati per il gol subito da Leao, ma sbagliare ti aiuta a crescere. Credo sia normale cadere ma è bello rialzarsi con questa prestazione in cui ho visto voglia di sacrificarsi, vincere e poi soffrire. Traorè p fra i ragazzi a cui ho chiesto troppo. L’ho lasciato più tranquillo ed è andata bene. Abbiamo ritrovato anche altri ragazzi determinato. Adesso dobbiamo arrivare a gennaio tirati a lucido perché gran parte della stagione passerà da quel mese”.

PROSPETTIVE – A gennaio viene il difficile. Sin troppo facile prevedere un assalto alla posizione occupata dai neroverdi da parte delle big. L’idea è di potersela giocare con tutti e soprattutto senza timori reverenziali. “Noi possiamo perdere con tutti, ma mi è dispiaciuto non essere stati convinti di non potercela giocare  alla pari. Abbiamo il talento necessario per giocarcela con tutti, ma non mi piace molto l’idea che si giochi con il braccino”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy