De Zerbi rilancia: “Voglio arrivare fra le prime sette. Mercato? Se serve qualcosa… “

Atalanta-Sassuolo, personalissimo “derby” per il tecnico neroverde.

di Redazione Il Posticipo

Atalanta-Sassuolo, personalissimo “derby” per Roberto De Zerbi. Il tecnico degli emiliani bresciano di nascita e… di tifo ha parlato alla vigilia del match contro la squadra di Gasperini ai microfoni di SassuoloChannel e ha fissato gli obiettivi della stagione. Arrivare fra le prime sette in campionato.

TRAGUARDO – De Zerbi ritiene che il settimo posto un traguardo contro ogni pronostico. Il suo è un calcolo basato sui rapporti di forza. “La carta dice che almeno sette squadre sono più forti del Sassuolo”. Poi però si gioca sul campo. “A noi la carta interessa poco.  Vogliamo cercare di migliorarci, puntare a qualcosa in più. L’anno scorso abbiamo chiuso all’ottavo posto. Non ci basta, non è sufficiente, cercheremo di andare avanti. Non so sino a dove possiamo arrivare,  lo dirà il campo. L’importante è che non ci siano rimpianti. Dobbiamo arrivare alla fine campionato consapevoli di non aver lasciato nulla al caso”. Fra i primi sette posti c’è anche il quarto. “Il campo non regala mai nulla, se la classifica ci assegna il quarto posto significa che è un traguardo meritato. Non capita spesso di trascorrere un Natale così”.

ATALANTA – Una posizione che occorrerà difendere dall’Atalanta. Lo scorso anno non è finita benissimo. “Non è una sfida decisiva, sarà importante ma non è ancora da dentro o fuori.  Questa squadra ha fatto male un po’ a tutti, il percorso fatto in Champions League rende l’idea della forza di questa squadra. Noi però non prendiamo il pullman in direzione Bergamo per una passeggiata o per passare una domenica diversa. Siamo consapevoli che non è più una provinciale. L’Atalanta è una squadra che vale Juve, Inter, Milan, Napoli, Roma, noi vogliamo cercare di fare risultato e ci possiamo riuscire solo giocando bene. Vogliamo prenderci soddisfazioni”.

MERCATO – Il tecnico del Sassuolo ha avuto  rassicurazioni. Nessuna uscita dal mercato di gennaio. La società invece è vigile in entrata. De Zerbi affronta l’argomento. “Valgono due concetti: se siamo tutti apposto non serve nulla. E vale la pena far qualcosa in più per la posizione che stiamo occupando, perché non credo che tutti gli anni il Sassuolo a Natale possa essere al quarto posto”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy