De Zerbi: “Poco sciolti, forse abbiamo guardato la classifica. Dobbiamo divertirci”

Il Sassuolo quasi ripete l’impresa con il Bologna.

di Redazione Il Posticipo

Il Sassuolo quasi ripete l’impresa con il Bologna, agguanta nel finale la sfida con il Torino ma rimane comunque imbattuta. Ancora una sfida pirotecnica, per gli emiliani, questa volta non premiati da tre punti. Resta comunque la sensazione di una squadra assolutamente competitiva e che non molla mai la presa. De Zerbi analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport.

GIOSTRA – 15 gol nelle ultime quattro partite. Paradossale non aver raccolto 12 punti. Ennesima rimonta compiuta e anche questa è di quelle partite che lo scorso anno non sarebbero state recuperate. “Non abbiamo rubato niente, perché la partita l’abbiamo sempre fatta noi. Non siamo brillantissimi, ma non si muore mai e per una squadra che fa gioco come la nostra significa tanto. Non vogliamo mollare mai. Non sentivamo la pressione, ma i miei calciatori forse hanno guardato la classifica. Io sono il primo a chiedere di non forzare troppo, ma oggi la giocata era un po’ troppo controllata. Credo sia del tutto normale, ma dobbiamo giocare per divertirsi”.

EQUILIBRIO – Grande spettacolo, ma serve anche equilibrio. Il Sassuolo cambia spesso.  “Non cambio mai la coppia centrale, ma ci sono delle caratteristiche. Ci possiamo permettere i cambi perché chi subentra non altera gli equilibri. Ci sono degli aspetti positivi ed altri da aggiustare, l’avevo già detto a Bologna. Ci siamo messi in campo come sempre, la palla doveva girare un po’ più velocemente. Le scelte sono legate alla forma dei giocatori, ma anche chi è entrato in campo non è stato sciolto come dovrebbe essere. Non dobbiamo aver paura di giocare. Adesso dobbiamo andare a caccia del dettaglio, per non prendere gol”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy