Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

De Zerbi e i record negativi: “Mi scuso per il risultato ma mi sono divertito e non cambio mentalità col City”

De Zerbi e i record negativi: “Mi scuso per il risultato ma mi sono divertito e non cambio mentalità col City” - immagine 1
Quattro partite nessuna vittoria e qualche fischio: il tecnico non perde la fiducia.

Redazione Il Posticipo

De Zerbi entra nella storia del Brighton dalla porta sbagliata: è il primo allenatore a non vincere nessuna delle quattro partite sulla panchina del club. L'ultimo a riuscire in questa "impresa" è stato Llyod nel 1987. Per la cronaca, in quella stagione la squadra retrocesse. Il tecnico italiano allunga la serie senza vittorie del Brighton con un frustrante pareggio con il Nottingham Forest.

CRISI

Due punti in quattro partite senza Potter e squadra crollata al settimo posto. Tuttavia la crisi sembra più di risultati che di gioco. La squadra di De Zerbi ha dominato per tutto il tempo contro una squadra che ha pensato soprattutto a difendersi. Arrivano comunque i primi fischi. "In questa mia esperienza in Premier League non è la prima volta che la squadra gioca così e non riesce a  vincere. Non voglio dire se sia una questione di giustizia o di sfortuna. Voglio però ringraziare i miei calciatori. Mi sono divertito a vedere il Brighton. Abbiamo giocato una partita fantastica, calciato 20 volte verso la porta avversaria e creato tantissime occasioni".

De Zerbi e i record negativi: “Mi scuso per il risultato ma mi sono divertito e non cambio mentalità col City” - immagine 1

MENTALITÁ

Restano però i numeri. Brighton non è riuscito a segnare per la terza partita consecutiva. De Zerbi mantiene comunque la serenità. "Non sono preoccupato. Dobbiamo  migliorare le scelte negli ultimi metri e trovare la soluzione migliore giusta. Questa squadra ha tutte le caratteristiche che servono per giocarsela alla pari con tutti. E comunque si può scegliere il modo per giocare e fare risultato. Noi abbiamo intrapreso una strada che mi piace molto. Mi scuso per il risultato, ma questo è il nostro modo per raggiungere il nostro obiettivo. Adesso ci aspetta il Manchester City, che pratica un altro sport. In ogni caso vogliamo andare a Manchester e fare la nostra partita. Giocheremo per fare risultato. Non voglio che cambiamo pelle perché giochiamo contro il City. Dobbiamo costruire la nostra mentalità e si può fare solo se si rimane con una sola idea in testa".