De Zerbi: “Dopo il 2-0 ci siamo aperti. Assenze? C’erano prima e ci saranno dopo…”

De Zerbi: “Dopo il 2-0 ci siamo aperti. Assenze? C’erano prima e ci saranno dopo…”

De Zerbi si interroga sul futuro. Un 3-0 pesante, quello subito al Friuli. L’unico alibi è rappresentato dalle tante assenze. In ogni caso la classifica inizia a richiedere attenzione.

di Redazione Il Posticipo

L’Udinese cala il tris, gira a 24 punti e si appaia al Napoli. Il Sassuolo cade male. De Zerbi si interroga sul futuro. Un 3-0 pesante, quello subito al Friuli. L’unico alibi è rappresentato dalle tante assenze. Di certo è un risultato che fa rumore. E resta la sensazione che gli emiliani raccolgano molto meno di quanto producano.

SOTTOTONO – Questa volta, però, il Sassuolo riceve più critiche che applausi, anche dai suoi tifosi: De Zerbi analizza l’incontro ai microfoni di DAZN. “Nel primo tempo abbiamo avuto qualche occasione, nel secondo abbiamo sfiorato il pari. Dopo il 2-0 ci siamo aperti un po’ troppo. Oggi abbiamo perso, io faccio l’allenatore, è giusto andare anche sotto la curva a prendere critiche. Ho provato a cambiare posizioni nei tre dietro Caputo, ho potuto cambiare poco le carte. Ho pensato di attaccare con i terzini”. Gli infortuni si sentono. “Al di là di oggi abbiamo sempre giocato bene. Le assenze c’erano anche prima e ci saranno anche la settimana prossima, sperando di non dover perdere più nessuno”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy