De Zerbi deluso: “Siamo giovani, devo allenare anche sulle malizie”

La squadra di De Zerbi ha giocato a testa altissima contro i biancocelesti, arrendendosi solo nel finale. Non basta, però, per far sorridere il tecnico neroverde.

di Redazione Il Posticipo

Sassuolo beffato sul filo di lana. Caicedo segna in pieno recupero il gol che condanna i neroverdi oltre i loro demeriti. La squadra di De Zerbi ha giocato a testa altissima contro i biancocelesti, arrendendosi solo nel finale alla rete dell’attaccante. Non c’è verso, per il tecnico degli emiliani, di vincere contro le grandi. Ecco l’analisi della sfida ai microfoni di  Sky Sport.

RAMMARICO – I complimenti non bastano a lenire il rammarico per un punto che ormai sembrava alla portata: “Dispiaciuti. Meritavamo di fare risultato, potevamo anche andare in vantaggio e tutto sommato non abbiamo mai sofferto granché. Abbiamo giocato una ripresa di livello alto. Spiace. La Lazio è di alto livello e può trovare gol anche dalla panchina“. Ancora un gol nel finale. “Succede, tanti ragazzi sono giovani, e poco smaliziati. Devo allenare i ragazzi anche sulle attenzione ai piccoli particolari. Boga esce di corsa, a volte non serve. La Lazio fa un bel gol ma qualche errore nostro c’è. Romagna poteva uscire un po’ prima, Luis Alberto ha il tempo di girarsi“.

DELUSO – Un gol subìto da rivedere mille volte per imparare. Il Sassuolo però non segna mai all’inizio. “Non è che i dati possono essere interpretati nella maniera giusta. A volte è solo un caso. Noi prepariamo le partite in un certo modo. A volte siamo lenti, altre più fluidi e veloci. Un po’ penso sia questo, altrimenti può essere anche un caso“.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy