De Zerbi: “Berardi, Boga e Locatelli? Non mi fa paura vendere, ma comprare quelli giusti”

Il Sassuolo passeggia su un Genoa incredibilmente assente.

di Redazione Il Posticipo

Il Sassuolo gioca una grande partita, forse ingigantita dall’assenza ingiustificata del Lecce. De Zerbi analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport.

GOLEADA- Il Sassuolo lo ha soddisfatto. “Mi è piaciuto tanto. Ci stiamo giocando l’ottavo posto che significa tantissimo. Dietro le prime sette ci siamo noi. Dicono, e sono d’accordo, che Parma e Verona sono le sorprese, ma noi siamo una squadra che è andata oltre le aspettative. Ripetere il campionato di quest’anno non è facile, ma vogliamo arrivare al massimo che possiamo. Quando ho rinnovato con il Sassuolo non ho mai voluto mettere dei paletti. Berardi, Boga e Locatelli sono pronti per andare in grandi squadre. Se mi chiederanno di andare non li tratterrò. Non mi fa paura vendere, ma comprare quelli giusti per rimpiazzare la qualità enorme di chi ha mercato”.

MENTALITÀ – Il tecnico è soddisfatto dell’approccio. “Se giocano così significa che hanno imparato a motivarsi. Il traguardo di Caputo è quello di tutti. E mi piacerebbe molto che Berardi raggiungesse i quindici. Tanti obiettivi personali possono poi diventare collettivi. Raspadori ha tutto per diventare un calciatore di alto livello anche se spesso i calciatori siano giudicati per peso e altezza. Io? Io non sono basso…”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy