Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

De Rossi: “Le interruzioni non hanno alterato la gara, le squadre perdono tempo è l’arbitro che deve tutelare”

De Rossi: “Le interruzioni non hanno alterato la gara, le squadre perdono tempo è l’arbitro che deve tutelare” - immagine 1
Il tecnico della Spal analizza il pari con l'Ascoli.

Redazione Il Posticipo

La Spal nonostante il fattore campo e un avversario in dieci non riesca a centrare i tre punti. Spallini che in ancora una volta non riesce a vincere. La squadra di De Rossi non va oltre l’1-1 in casa dell’Ascoli in una gara che i marchigiani hanno interpretato come dovevano e potevano. Giocando con gli avversari… ed il cronometro una volta rimasti in 10. Qualche perdita di tempo che De Rossi, in conferenza stampa, non si sente di condannare. Anzi. Le sue parole sono riprese da Picernotime.

AGGRESSIVI

—  

Il tecnico ha analizzato la sfida. “Nel primo tempo dovevamo essere più aggressivi, specialmente in fase di possesso palla. Ho visto buone trame di gioco, ma occorre maggiore cattiveria senza palla. Nella ripresa è molto difficile analizzare una partita in cui una squadra ha pensato solo a difendersi in inferiorità numerica. Ci è mancato il gol, lo avremmo anche meritato per lo sforzo prodotto. Non credo affatto sia un problema di emotività. Non ci manca la freddezza davanti al portiere, non ci voglio neanche pensare. Alleno ragazzi di grande solidità. Se dovessi fare un paragone rispetto alla prima partita giocata con il Cittadella, perlomeno abbiamo creato molte più occasioni anziché rischiare molto”.

De Rossi: “Le interruzioni non hanno alterato la gara, le squadre perdono tempo è l’arbitro che deve tutelare” - immagine 1

ASCOLI

—  

L’Ascoli ha chiuso tutti gli spazi. La Spal è apparsa troppo nervosa. “La squadra voleva vincere questa partita, forse ha pensato che in undici contro dieci sarebbe stato tutto più raggiungibile ma non è detto sia così. Avremmo dovuto giocare con maggiore verticalità. Quanto alle interruzioni nel secondo tempo non credo che abbiano alterato la gara. L’Ascoli ha fatto esattamente quello che avrei chiesto anche io ai miei calciatori. Anche noi a Parma abbiamo cercato di guadagnare tempo, non ci siamo vergognati. Il calcio è anche scaltrezza, è l’arbitro che deve saper gestire la gara e farsi rispettare, se non ci riesce si crea confusione”.