Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

De Gea interrompe le vacanze: vuole riprendersi lo United e ripagare la fiducia di Solskjaer

(Photo by Catherine Ivill/Getty Images)

Il tecnico norvegese non ha ancora deciso chi difenderà i pali dei Red Devils e lo spagnolo vuole riprendersi i pali dei Red Devils.

Redazione Il Posticipo

Davide De Gea ha voglia di rifarsi dopo il terribile finale di stagione che lo ha visto prima perdere la finale di Europa League ed essere scavalcato nelle gerarchie da Henderson con lo United e da Unai Simon con la maglia della Spagna. Quanto basta, come riportato dal Sun, per interrompere le vacanze  e tornare con due settimane di anticipo nel tentativo di riconquistare il suo status di numero uno del Manchester United.

DUALISMO - Solskjaer ha sempre difeso De Gea, ma la scelta, al momento è davvero complicata. Il tecnico norvegese non ha ancora deciso chi difenderà i pali dei Red Devils. Henderson, complice l'infortunio all'anca che lo messo ko e ha posto fine al suo sogno europeo, è già tornato nei ranghi. De Gea, nonostante la Spagna si sia arrampicata sino in semifinale, avrebbe diritto ad altre due settimane ma ha deciso di rinunciarci. Del resto non deve recuperare chi sa quali energie.  Ha visto gli europei dalla panchina, più da uomo spogliatoio. Allo United, però vuole giocare e, come riportato dal tabloid inglese è determinato a combattere e riconquistare il suo posto da titolare.

DETERMINATO - Anche fonti vicine allo United confermano la feroce determinazione del portiere spagnolo. “David vuole tornare il prima possibile. Avrebbe potuto prendersela comoda per tre settimane, ma sa anche che Henderson è altrettanto determinato quindi tornerà ad allenarsi. Fra l'altro non è neanche scontato che entrambi rimangano allo United. La porta da difendere è una. E né De Gea né Henderson sembrano intenzionati a passare una stagione in panchina, per motivi diversi. Il ragazzo inglese preferisce comunque giocare. Lo spagnolo accetta di giocarsi il posto ma qualora si ritrovasse dodicesimo, sarebbe un lusso insostenibile dal punto di vista economico per il club.

PROSPETTIVE - L'ultima parola in questo senso, spetta al club. Di certo De Gea non chiederà di essere ceduto. Fa parte dello United da un decennio e non ha dimenticato come Solskjaer lo abbia sostenuto nonostante  una serie di errori di alto profilo e gli abbia anche permesso di tornare in Spagna per un mese per stare con il suo partner per la nascita del loro primo figlio a marzo.