De Bruyne “Vincere e giocare bene infonde fiducia. E ai record di assist preferisco i titoli”

Avvisaglie di un City totalmente diverso rispetto a quello dello scorso anno.

di Redazione Il Posticipo

Guardiola ce l’ha fatta. Battuto Espirito Santo.  E soprattutto, avvisaglie di un City totalmente diverso rispetto a quello dello scorso anno. Trame, intensità, cattiveria agonistica nonostante il calo fisico. C’è tutto nel 3-1 rifilato a domicilio ai “lupi” che chiarisce immediatamente il ruolo dei citizens, intenzionati a riprendersi il titolo. Fra i protagonisti del match De Bruyne autore del gol del vantaggio su calcio di rigore. Le parole del belga sono riprese dalla BBC.

FIDUCIA – Un risultato che infonde grande fiducia. ” Ci aspetta una stagione molto strana. Sappiamo che dobbiamo partire bene, perché siamo attesi da una stagione molto particolare. Il Wolverhampton è  storicamente l’avversario peggiore possibile per noi, quindi è molto incoraggiante aver giocato così bene. Sapevamo che potevamo fare qualcosa di meglio rispetto agli anni scorsi e superarli”.

RECORD – Il belga adesso va a caccia di Herny. E la sua nuova posizione gli piace moltissimo: “Credo che molto dipenderà da come giocheranno i nostri avversari. I lupi giocavano a tre in difesa, quindi l’allenatore voleva alzare il pressing e nello stesso tempo non correre rischi con due centrocampisti difensivi. Abbiamo così tanti giocatori di qualità. Per quanto riguarda il record di assist preferisco fermarmi a cinque assist e a cinque reti in una sola stagione in cambio del titolo. So che le statistiche vi piacciono molto, ma io devo contribuire al successo del mio club”.

EREDE – I tifosi lo hanno già incoronato erede di David Silva. “Non me lo merito.Con David spadroneggiavamo negli spazi ristretti, è stato un giocatore incredibile, non riesco a riprodurre le sue giocate, mi limito ad aiutare la squadra. Penso che ognuno debba mettere in campo le proprie qualità. Penso che abbiamo giocato davvero bene ma l’importante è che siamo riuscito a farlo con grande sicurezza e senza correre molti  rischi. Con solo due settimane di allenamento non è facile”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy