D’Aversa: “Partita che ci serva da lezione. Piedi per terra e pensare alla salvezza”

D’Aversa: “Partita che ci serva da lezione. Piedi per terra e pensare alla salvezza”

Troppa Atalanta per il Parma che viene travolto dalla Dea. Un inizio 2020 da archiviare immediatamente. E D’Aversa richiama tutti alla realtà.

di Redazione Il Posticipo

Il Parma esce a pezzi dalla trasferta di Bergamo. Emiliani mai realmente in partita contro una Atalanta che gira a pieno regime. I gialloblu si sono sempre difesi su campi di livello, ma questa volta  non c’è stato neanche un appiglio cui aggrapparsi. Il 2020 inizia maluccio.

CROLLO – Il 5-0 brucia. D’Aversa commenta così la partita ai microfoni di DAZN: “Sapevamo delle difficoltà di incontrare l’Atalanta. Oggi non c’è stata partita e questa gara ci deve fare capire la nostrea dimensione. Adesso piedi per terra, ci aspetta uno scontro salvezza con il Lecce. Non cambierei sistema di gioco, non è quello che ti porta a limitare i danni o creare problemi all’Atalanta. Tutto è nell’interpretazione. Oggi le difficoltà sono legate alla fisicità e alla qualità dell’Atalanta. Se poi noi giochiamo sottotono nello scontro singolo, è chiaro che si va incontro a partite come quelle di oggi”

RAMMARICO –  Parole d’ordine, dunque, ridimensionamento. Anche se con una punta di rammarico. “Mi spiace, mi aspettavo qualcosa di più. Pensiamo a mantenere la categoria e a rimettere in campo le armi che ci hanno permesso di conquistarla e mantenerla. Chiaramente con tanti assenze andiamo in difficoltà, ma a partita compromessa ho provato a dare minutaggio a Inglese”. Anche lo scorso anno dopo un grande girone d’andata il Parma è andato in difficoltà. “Pensiamo a recuperare giocatori e a rimpinguare la rosa, dobbiamo essere bravi a non commettere gli stessi errori dello scorso anno”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy