D’Aversa: “Messo paura allo Stadium. Kulusevski deve giocare sereno e spensierato”

D’Aversa: “Messo paura allo Stadium. Kulusevski deve giocare sereno e spensierato”

Il Parma gioca una buona partita a Torino. Rischia di subire il terzo gol ma non si arrende mai. I complimenti servono a poco però…

di Redazione Il Posticipo

Il Parma vende carissima la pelle alla Juventus e spaventa i bianconeri sino alla fine. La squadra di D’Aversa gioca una partita di spessore. Va sotto nel punteggio, pareggia, subisce la seconda rete e, pur rischiando di subire il terzo, resta in partita sino alla fine arrivando ad impensierire più volte Szczesny.

ORGOGLIO – D’Aversa commenta la sfida dell’Allianz Stadium ai microfoni di Sky Sport. “Abiamo cercato di creare difficoltà alla Juventus anche nel primo tempo quando abbiamo sofferto in costruzione, sbagliando passaggi semplici. Si è chiuso in crescendo, c’è rammarico, non siamo sereni. La prestazione c’è stata, ma non portiamo a casa il risultato. Nel primo gol siamo stati ingenui, eravamo tutti schierati. Comunque un’ottima gara e credo che far paura allo Stadium contro la squadra prima in classifica è un bel risultato. Quello che si è fatto nel girone di ritorno lo scorso anno è figlio degli infortuni. Siamo ambiziosi, ma la cosa più importante è recuperare i giocatori importanti come Inglese. Chiaro che con una rosa al completo possiamo fare meglio del girone d’andata, ma la società non cambia obiettivo. Lo scorso anno ci siamo salvati alla penultima”.

KULUSEVSKI – Nel match da “promesso sposo” Kulusevski ha fatto vedere sprazzi del suo talento. “Ha fatto meglio nel secondo tempo, ha ben interpretato il ruolo, sono contento. Si tratta di un giovane, ci sta per l’età che ha non mi sento di addossargli tante responsabilità. Dal punto di vista tecnico è veramente forte, ha qualità e quantità. Corre dodici chilometri a partita. Ha margini di miglioramento, sta giocando con frenesia, come se volesse dimostrare. Deve essere sereno e spensierato. Deve partire dall’esterno e giocare in mezzo al campo, inserendosi fra le linee. Credo che possa fare anche la mezzala”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy