Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

D’Aversa: “Le prestazioni c’erano, ma era sfuggito qualcosa a livello mentale”

Il Parma vince e centra la salvezza. Emiliani certi di restare in serie A.

Redazione Il Posticipo

Come all'andata, il Parma ha ragione del Napoli. E lo fa utilizzando le caratteristiche richieste da D'Aversa.  Tre punti che chiudono la serie negativa e consegnano la salvezza aritmetica agli emiliani. Il tecnico analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport

LIBERAZIONE - Il famoso esame di coscienza ha portato tre punti: "Le prestazioni ci sono state, ma se si ragiona sulle singole partite, in particolar modo quando c'è da fare il salto di qualità sono arrivati zero punti. Con l'Inter e il Verona e Sampdoria si potevano aprire scenari diversi. Dopo quelle partite a livello mentale è sfuggito qualcosa anche a livello di ambizione. poi ci sono stati gli infortuni. Alla lunga certe situazioni le paghi. Chiaro che spesso e volentieri ci si è fatti influenzare i risultati e questo è un dispiacere. Io li vedo ogni giorno in allenamenti questi ragazzi, e sono orgoglioso di loro. Ho detto loro che i risultati non rispecchiavano le partite che avevamo giocato. Ho parlato anche di scelte. Un allenatore non fa le scelte contro i propri interessi, siamo tutti qui per imparare a crescere".

FUTURO - Kulusevski determinante, ma anche il gruppo si è saputo ricompattare dopo sei sconfitte. "La scelta di lasciarlo fuori dall'inizio è dettata dalla necessità di avere freschezza. Non posso chiedergli di essere sempre ai massimi livelli. Oggi abbiamo vinto, quindi l'allenatore è bravo, ma io valuto infortuni, stati di forma, minutaggio. Dejan ha giocato tantissimo aveva bisogno di recuperare".