Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

D’Aversa: “Conta il gruppo. Non parlo di Gervinho. Ci manca una punta…”

Il Parma torna con un buon punto da Cagliari e la consapevolezza di essere da Europa.

Redazione Il Posticipo

Il Parma torna con un buon punto da Cagliari e la consapevolezza di essere da Europa: la sfida con il Cagliari si chiude con un pari che rende soddisfatto D'Aversa. La squadra ha avuto una grande reazione e tutto sommato il pareggio non è stato immeritato.

CARATTERE - D'Aversa analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport. "Sono contento per lui ha fatto una grande partita, il risultato è più che meritato considerando le dinamiche della partita". Il Parma è cresciuto come gruppo, in primis. "Molti giocatori sono migliorati accumulando esperienza grazie al campionato scorso. Pagare dazio al gap era inevitabile lo scorso anno. Senza qualità lo scorso anno abbiamo pagato qualcosa. Quello che mi preme è che l'esperienza passata ci aiuti a non commettere gli stessi errori. Dobbiamo fare meglio del girone d'andata lavoriamo per questo anche se ci manca qualcosa". Una punta. "Abbiamo solo Cornelius, se gli viene un raffreddore..."

GERVINHO - "C'è stato un problema di ritardi. La situazione va verificata con calma. Ci tengo a sottolineare che Gervinho ha fatto la sua migliore stagione grazie a questi ragazzi. Non mi sento si parlare di lui, ma di altri ragazzi che danno tutti per questa magia. Quanto accaduto lo sappiamo, farà le sue valutazioni e noi ci comporteremo di conseguenza. Conta il gruppo e questo gruppo ha permesso a Gervinho di tornare a livelli importanti dopo che aveva smesso di giocare in Cina. Ho giocatori che mi permettono di diversificare il modulo di gioco. Caprari è un buon giocatore. Serve un portiere perché comunque rischiamo di restare scoperti.