Dani Cardenas, il…catalano blanco ex Barça che ha fermato l’Atletico: “Desidero che la Liga la vinca il Real!”

Se il Real Madrid si è riavvicinato ai cugini dell’Atletico, con la vetta della classifica che ora dista solo tre punti (ma con una partita in più per i Blancos), deve ringraziare un eroe…abbastanza improbabile: il portiere del Levante, un catalano ex Barcellona che tifa per le Merengues!

di Redazione Il Posticipo

Quando in Spagna si parla di calcio (e non solo), una delle distinzioni che viene subito alla mente è quella tra castigliani e catalani. Real e Barcellona, i Blancos e i Blaugrana, la corona e lo Stato centrale contro la Repubblica e le spinte verso l’autonomia delle minoranze. E sembra quasi impossibile che qualcuno che fa parte di una delle due “fazioni“ possa in realtà avere una certa simpatia per i rappresentanti dell’altra. Ma non è esattamente così. E a dimostrarlo c’è il fatto che se il Real Madrid si è riavvicinato ai cugini dell’Atletico, con la vetta della classifica che ora dista solo tre punti (ma con una partita in più per i Blancos), deve ringraziare…un catalano.

LEVANTE – Anzi, per la precisione un catalano blanco, come si definisce senza troppi problemi il portiere del Levante Dani Cardenas. Se la sua squadra ha portato a casa il bottino pieno dal Wanda Metropolitano lo deve anche alle grandi parate dell’estremo difensore. Uno che in carriera è stato nelle giovanili del Barcellona e dell’Espanyol, ma che non per questo ha mai rinnegato il suo grande amore per il Real Madrid. Anzi, l’ha confermato a tutti quanti ai microfoni di Cadena Cope quando gli hanno chiesto quale delle big di Spagna vorrebbe veder trionfare nella Liga. “È una domanda un po’ compromettente, ma vista la mia infanzia da tifoso, spero e desidero che alla fine vinca il Real Madrid. Sarei felicissimo”.

(Photo by Alexander Hassenstein/Getty Images)

EROE – Una mano importante alla sua squadra del cuore, in realtà il portiere l’ha già data, visto che anche all’andata il Levante era stato in grado di fermare la squadra di Simeone. Il match, rinviato per problemi di pandemia, si è giocato appena tre giorni prima di quello di ritorno e nella partita casalinga Cardenas e compagni hanno fermato l’Atletico sull’1-1, ma a Madrid hanno fatto il colpaccio. “ L’altro giorno eravamo contenti di aver strappato un punto alla capolista, ma stavolta è ancora meglio“. Forse il portiere non si aspetta una telefonata da quelli del Real, ma di certo avrà fatto contenti tutti quanti a casa. Il madridismo, del resto, è di famiglia: “Tifiamo tutti Real. Siamo catalani, ma catalani blancos”. Non proprio l’eroe che si aspettavano al Bernabeu, ma di sicuro non si lamenterà nessuno…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy