Dani Alves punge Messi dopo Brasile-Argentina: “Siamo abituati a batterli quando è importante”

Dani Alves punge Messi dopo Brasile-Argentina: “Siamo abituati a batterli quando è importante”

L’ex terzino del Barcellona fa parlare di sé anche quando va a seguire la Formula 1. Dani Alves non ha preso parte all’ultimo Superclasico in cui l’Albiceleste si è imposta per 1-0, ma il brasiliano ne ha approfittato per mandare una frecciata ai rivali di sempre

di Redazione Il Posticipo

Quando Brasile e Argentina si sfidano non è mai un’amichevole. E anche una esibizione lascia sempre qualche ruggine. L’Arabia Saudita ha ospitato l’amichevole che ha visto Lionel Messi segnare il rigore decisivo e incassare molte critiche sui social dai tifosi di Cristiano Ronaldo. Il Brasile ha perso, ma Dani Alves non fa drammi. E punzecchia Messi, autore della rete che ha permesso a Scaloni di battere per la prima volta la Seleçao.

NOVITÀ – Il terzino del San Paolo, che non attraversa un momento felicissimo a livello personale dopo essere stato contestato dai suoi tifosi, non è stato convocato per la sfida contro l’Albiceleste. Anche se da lontano, non si è perso un minuto della sfida persa dalla sua Nazionale. Dani Alves, come riportato da AS, ha commentato la sfida dal circuito di Interlagos dove nel weekend è stato disputato il ventesimo Gran Premio del campionato di mondiale di Formula 1: “Peccato per come è andata la partita. Ma può succedere… Pure noi stiamo costruendo qualcosa di nuovo e dobbiamo migliorare”.

FRECCIATA – Dani Alves non ha fatto drammi per la sconfitta, anzi ne ha approfittato per mandare una frecciata al sue ex compagno blaugrana, nonchè amico, Lionel Messi: “Siamo abituati a vincere contro l’Argentina soprattutto quando conta”. Un chiarissimo riferimento alla semifinale di luglio, quando i brasiliani hanno vinto 2-0. Un successo che ha  spalancato le porte per la finale di Rio de Janeiro, dove il Brasile ha battuto il Perù (3-1) conquistando il titolo continentale. L’Albiceleste, a digiuno di successi in campo internazionale dal 1993,  è chiamata a rispondere sul campo al terzino verdeoro. Magari quando la posta in palio sarà di nuovo altissima. Messi e tutti gli argentini lo sperano fortemente. Il primo appuntamento disponibile è la Copa America 2020. Un obiettivo, forse l’ultimo, per la Pulce, da non fallire assolutamente.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy