Dani Alves bacchetta Neymar: “Devi mostrare più controllo!”

Dani Alves bacchetta Neymar: “Devi mostrare più controllo!”

Neymar è finito più di una volta sulle cronache sportive per gesti di dubbia sportività e Alves lo ha sempre difeso. Ma con il pugno al tifoso ha esagerato e l’ex Barça lo bacchetta: “Controllati!”.

di Riccardo Stefani

Da quando Dani Alves è arrivato al Paris Saint-Germain sembra aver creato un legame indissolubile on il suo giovane connazionale Neymar. In tutte le occasioni in cui l’ex ala del Barcellona è stato al centro delle critiche della stampa, della società o dei tifosi, l’ex terzino di Siviglia, Barça e Juventus lo ha sempre difeso. Quando O’Ney è stato attaccato per le sue simulazioni, Alves ha detto “Quando le cose sono così ripetitive non è più uno scherzo, ma un qualcosa che può creare dei danni. Noi che gli siamo vicini ci vogliamo accertare che queste cose non gli stiano procurando problemi. La cosa più importante è chi sei, non cosa gli altri pensano di te” e ancora: “La gente che lo invidia e lo critica è consapevole che non potrà essere mai come lui“. Ora, però, da buon fratello maggiore, Alves bacchetta il connazionale per il pugno rifilato al tifoso dopo la finale di Coupe De France.

COME SI CRESCE – Il terzino brasiliano del PSG ha spiegato a ESPN: “Era un momento delicato. Avevamo appena perso un titolo ed era nervoso. C’è stata una reazione, una che non ritengo giusta in quel momento. Non puoi farti coinvolgere in certe situazioni, devi mostrare maggior controllo! Credo che per migliorare, bisogni commettere errori. Non necessariamente errori come questo ma questo gli permetterà di riflettere un po’. Neymar è un ragazzo eccezionale ma a volte è un po’ troppo impulsivo. Per quanto io sia suo amico non posso appoggiare questo tipo di reazioni: credo che abbia imparato la lezione e che non accadrà più“.

I RINFORZI – Bene. Già, perché un conto è quando le critiche arrivano dalla stampa, da qualche autorità che si potrebbe percepire come avversa; un altro conto è quando le critiche arrivano da chi è sempre lì pronto a prendere le proprie difese. È proprio in quei casi che si cresce. Non solo Alves: anche un altro connazionale si è espresso in merito al comportamento del compagno di squadra e si tratta dell’ex difensore della Roma, Marquinhos: “Credo che Neymar sappia di aver commesso un errore. Quando attacchi qualcuno, è uno sbaglio. Non è più un ragazzino e sa quando è in torto. Questo gli servirà da lezione. Sappiamo già che quando si tratta di Neymar le cose sono sempre amplificate, è abituato a questo ma gli errori si fanno e servono per imparare“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy