Dalle polemiche per la tazza di tè alla…strana coppia con Mourinho: Alex Morgan in prestito al Tottenham

Dalle polemiche per la tazza di tè alla…strana coppia con Mourinho: Alex Morgan in prestito al Tottenham

Il club londinese continua a fare notizia e non solo grazie alla squadra maschile. Dalle parti di Enfield si allenano anche le Tottenham Hotspur Women, che a breve potrebbero vedere arrivare un volto assai conosciuto: quello di Alex Morgan.

di Redazione Il Posticipo

Sarà un caso, ma da quando Josè Mourinho ha preso la guida del Tottenham, sostituendo Mauricio Pochettino, gli Spurs sono diventati una squadra molto più mediatica. E persino il documentario di Amazon sulla stagione del club ha avuto una marcia in più, divenendo praticamente uno “Special One Show” che sta ricevendo parecchi elogi sia dalla critica che dai tifosi. Non sorprende dunque che il club londinese continui a fare notizia e non solo grazie alla squadra maschile. Dalle parti di Enfield si allenano anche le Tottenham Hotspur Women, che a breve potrebbero vedere arrivare un volto assai conosciuto: quello di Alex Morgan.

TAZZA DI TÈ – Ovvero una delle stelle della nazionale statunitense campione del mondo. Proprio quella che, tanto per capirsi, dopo aver segnato all’Inghilterra durante il mondiale ha esultato facendo il gesto della tazza da tè, mandando su tutte le furie i tifosi di Sua Maestà. Ma ora, come spiega ESPN, di tè potrebbe prenderne parecchi, perchè è in procinto di trasferirsi in prestito al Tottenham. La stagione del calcio femminile negli USA è stata interrotta causa coronavirus e la prossima edizione della NWSL inizierà come al solito ad aprile. Ecco perchè gli Orlando Pride, la squadra con cui la calciatrice è sotto contratto, possono prestarla a cuor leggero agli Spurs.

PRESTITO MA…  In realtà, fanno sapere dagli Stati Uniti, c’è anche la possibilità che Alex Morgan si perda l’inizio del campionato nordamericano, perchè se il Tottenham dovesse fare bene il prestito potrebbe terminare a maggio, in concomitanza con la fine della stagione europea. Un’esperienza, quella in Europa, che non è nuova per la statunitense. Già qualche anno fa aveva firmato con il Lione, che domina il calcio femminile continentale da quasi un decennio. Per lei è arrivata la Champions League, ma non da protagonista, causa infortuni. Ora c’è la possibilità di mettere di nuovo il proprio marchio anche sul Vecchio Continente. E di formare una tanto strana quanto mediatica coppia con Mou. Se dovesse esserci una seconda stagione, il nuovo documentario sarà imperdibile…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy