Dall’asciugacapelli… all’aspirapolvere: per lo United quasi 80 milioni all’anno dalla Hoover

Sarà anche un momentaccio in campo, ma il brand del Manchester United sembra davvero non conoscere la parola crisi. E se la Chevrolet, visti i pessimi risultati, sta pensando di chiudere la partnership da oltre 70 milioni di euro a stagione con i Diavoli Rossi, beh, non è un problema….

di Redazione Il Posticipo

Sarà anche un momentaccio in campo, ma il brand del Manchester United sembra davvero non conoscere la parola crisi. Indipendentemente dalle prestazioni della squadra di Solskjaer, i Red Devils restano uno dei club più amati e seguiti del mondo, nonchè tra i più riconoscibili a livello economico. Non sorprende dunque che lo United sia quasi sempre in cima sia per quello che riguarda le classifiche degli introiti da merchandising che quelli che arrivano dagli sponsor. E se la Chevrolet, visti i pessimi risultati, sta pensando di chiudere la partnership da oltre 70 milioni di euro a stagione per mostrare il suo logo sulla maglia dei Diavoli Rossi, beh, non è un problema neanche quello.

NUOVO ACCORDO – Da quanto riporta il Sun, lo United è vicino a chiudere un nuovo accordo di sponsorizzazione per sostituire la Chevrolet. Il partner prescelto dovrebbe essere la multinazionale cinese Haier, che tra i suoi asset ha anche la Hoover. E proprio il celebre marchio degli aspirapolvere potrebbe finire in bella vista sul petto di Pogba e compagni, per una cifra addirittura superiore a quella dell’accordo attuale con la casa automobilistica del gruppo General Motors. Ben 70 milioni di sterline l’anno, quasi 80 milioni di euro. Alla faccia di chi parla di un Manchester United in declino. Il campo darà anche questa impressione, ma il resto la smentisce.

REAZIONI – Con un po’ di ironia, però, si potrebbe sottolineare come i Red Devils siano passati dal celebre “asciugacapelli” di Sir Alex Ferguson all’aspirapolvere del nuovo possibile partner commerciale. Una scelta che comunque non convince molto la tifoseria, che come al solito si fa sentire sui social: “Aspirarli, ecco cosa faranno i Glazer con i soldi dello United”, commenta un fan non particolarmente felice della gestione attuale del club. “Pensano tutto, tranne che al pallone”, chiosa qualcun altro. E poi c’è chi la prende a ridere, trasformando i nuovi sponsor in acquisti. “A gennaio arrivano Lego, un attaccante dalla Bundesliga, e Hoover, un centrocampista che viene dalla Cina. Non vedo l’ora di vederli in campo”. Un commento a metà tra il divertito…e il rassegnato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy