Dalla Spagna: il Barcellona punta forte su Boga, sfruttando la collaborazione con il Sassuolo

Dalla Spagna: il Barcellona punta forte su Boga, sfruttando la collaborazione con il Sassuolo

Il Barça guarda al futuro, magari a calciatori che possono sostituire a un prezzo modico alcuni di quelli che verranno ceduti per rispettare il Fair Play Finanziario. Ed ecco perchè i catalani sono interessati all’Italia, più precisamente al Sassuolo.

di Redazione Il Posticipo

Per il Barcellona si prevede un’estate complicata, almeno dal punto di vista del mercato. Ancora non è chiaro se e quanto il coronavirus inciderà sui costi dei cartellini, ma non sarà semplice per i blagurana riuscire a mettere assieme i circa 130 milioni di cessioni per rientrare nei parametri del Fair Play Finanziario. Ma Sport spiega che anche in un periodo simile, il Barça guarda al futuro, magari a calciatori che possono sostituire a un prezzo modico alcuni di quelli che verranno ceduti. Ed ecco perchè i catalani sono interessati all’Italia, più precisamente al Sassuolo. Dove c’è un talento che si sta facendo decisamente notare.

COLLABORAZIONE – Jeremie Boga ha già attirato parecchio interesse, soprattutto dal Napoli, ma il Barcellona è intenzionato a gettarsi sul calciatore del Sassuolo. Sport ricorda che tra la società neroverde c’è una collaborazione che dura da già due anni e che prevede sia il diritto di prelazione sui calciatori del club italiano, che la possibilità di vedere canterani blaugrana al Mapei. E proprio questo rapporto stretto tra le due società potrebbe aiutare gli spagnoli, che stanno studiando la possibilità di acquistarlo. Magari proprio inserendo qualche canterano nell’affare, oppure qualcuno dei giovani brasiliani portati in Catalogna di recente.

CONCORRENZA – La concorrenza, però, è pesante anche se ci si chiama Barcellona. Il Napoli, da parte sua, sembra intenzionato a offrire almeno 20 milioni di euro al Sassuolo, ma Sport spiega che anche l’Inter ha fatto un sondaggio per l’esterno. E non solo in Italia si pensa a Boga, perchè anche il Lione e il Lilla hanno parlato con il calciatore. Ma è comunque ovvio che se si dovesse presentare la possibilità di giocare con Messi, l’attaccante neroverde potrebbe essere più portato a volare al Camp Nou che altrove. L’unico neo di questa operazione per il Barça è che va completata entro il 30 giugno proprio per il Fair Play Finanziario. Uno scambio con il Sassuolo sulla falsariga di quello Neto-Cillessen con il Valencia, con valutazione di entrambi sui 30 milioni, aiuterebbe non poco le casse del Barça. Ma chissà se per il 30 giugno tutto sarà finito nei campionati europei…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy