Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Dalla Spagna, Benzema avvisa il Real Madrid: se arriva Haaland, il francese se ne va…

Dalla Spagna, Benzema avvisa il Real Madrid: se arriva Haaland, il francese se ne va… - immagine 1

Tra gli obiettivi del presidente Florentino Perez c'è Erling Braut Haaland e un suo arrivo al Bernabeu potrebbe rappresentare l'elemento in grado di separare il Real e Benzema, che a fare la riserva del norvegese non ci sta...

Redazione Il Posticipo

Trentaquattro anni e non sentirli. Karim Benzema pare non risentire del passaggio del tempo e da ormai quasi due decenni fa quello che gli riesce meglio: segnare. Dopo l'addio di Cristiano Ronaldo, il francese si è preso sulle spalle il Real Madrid e ha trascinato i Blancos alla Liga 2019/20, oltre che nell'ottimo campionato in corso, con la squadra di Ancelotti che è in vetta alla classifica. Benzema al Bernabeu rappresenta una continuità quasi senza precedenti, il vero erede di Sergio Ramos, uno che è arrivato nel 2009 dal Lione e che è...sopravvissuto a una serie di rivali interni impressionante, che tra gli altri includeva anche Gonzalo Higuain. Ma ora, col nuovo che avanza, potrebbe non andare più così.

HAALAND - I movimenti di mercato dei Blancos, infatti, sembrano spaventare il francese, che sarà anche in una forma smagliante, ma sa benissimo che la carta di identità prima o poi chiederà il conto. Tra gli obiettivi del presidente Florentino Perez c'è Erling Braut Haaland e un suo arrivo al Bernabeu potrebbe rappresentare l'elemento in grado di separare il Real e Benzema. Lo racconta El Nacional, spiegando che in un colloquio con il numero uno del club il centravanti ha messo le carte in tavola: a fare la riserva del norvegese, il transalpino non ci sta. Dunque, se il Real decidesse di acquistare il bomber del Borussia Dortmund, Benzema si cercherebbe un'altra squadra a cui offrire il suo talento e il suo fiuto del gol.

MBAPPÈ - Altro discorso, invece, se dovesse arrivare Kylian Mbappè. E non solo perchè si tratterebbe di un connazionale che conosce bene, ma anche e soprattutto perchè il numero 7 del Paris Saint-Germain può giocare anche da esterno, mentre Haaland andrebbe in tutto e per tutto in competizione con Benzema. Il quale non ha nulla contro il norvegese, ma non ci tiene a passare gli ultimi anni della sua carriera in panchina, dopo aver dato tanto al Real e aver vinto quattro Champions League da protagonista. A ben vedere, però, a preoccuparsi dei due dovrebbe essere proprio Haaland. Vista la fine che hanno fatto tutti i centravanti che sono arrivati per "panchinare" Benzema, il centravanti del Borussia farà meglio a farsi due conti sulla sua nuova destinazione...