Dalla Spagna, Arthur è con le valigie in mano: “Ha già detto ai suoi parenti che giocherà in Italia”

Lo scambio tra Arthur e Pjanic tra Barcellona e Juventus sembra quasi cosa fatta. Al punto che il brasiliano ha di fatto già staccato mentalmente dal Barça, spiegando alle persone a lui più vicine che in capo a poche settimane sarà un calciatore bianconero…

di Redazione Il Posticipo

Continuano le schermaglie di mercato tra Juventus e Barcellona. I nomi in ballo sono sempre quelli, Arthur Melo e Miralem Pjanic. I due club potrebbero trovare a breve l’accordo per uno scambio, che garantirebbe a entrambe le società una corposa plusvalenza. Il centrocampista blaugrana dovrebbe essere valutato sugli 80 milioni di euro (molti di più dei 30 spesi per lui dal club catalano), mentre il cartellino del bosniaco, arrivato alla Juventus per i 32 milioni di euro della clausola versati alla Roma, dovrebbe valerne circa 70. E sembra più una questione di “quando” ci sarà il comunicato, piuttosto che di “se”.

CONFESSIONE – Al punto che, come spiega Mundo Deportivo, il brasiliano ha di fatto già staccato mentalmente dal Barça, spiegando alle persone a lui più vicine che in capo a poche settimane sarà un calciatore della Juventus. “Arthur, fidanzato con una ragazza di Andorra che si trova molto bene a Barcellona, ha già comunicato ad alcuni dei suoi parenti che nella prossima stagione giocherà in Serie A”. Dunque, valigie pronte per il centrocampista, che pure spera di lasciare la Catalogna con il titolo di campione di Spagna e con la Champions League. Ma bisognerà vedere come si accorderanno le società al momento del trasferimento, come spiega bene il caso Werner.

DELUSO – Detto questo, Mundo Deportivo analizza l’addio di Arthur al Barcellona, sottolineando come alla fine la sua esperienza in blaugrana non sia stata così indimenticabile. Anche perchè il club, sia con Valverde che con Setien, non ha mai sembrato puntare tutto su di lui, come conferma l’arrivo di De Jong appena un anno dopo il suo. “Il brasiliano si sente deluso dal fatto di non aver realizzato il sogno di diventare un campione al Camp Nou, ma anche dal trattamento del Barça nei suoi confronto, visto che lo considera non indispensabile. Allo stesso tempo però è molto contento e speranzoso grazie alla forte volontà della Juventus di contare su di lui”. Sarri, che lo apprezza da parecchio, lo aspetta. E ora manca solo la data…del biglietto aereo…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy