calcio

Dalla Spagna arrivano conferme: “Sarà Guti il nuovo tecnico del Real”

Il nuovo tecnico del Real Madrid sarà Guti. A dichiararlo il presidente del Murcia Víctor Gálvez, che in una conferenza stampa riportata da AS ha lanciato la bomba mediatica.

Redazione Il Posticipo

Fabio Capello lo aveva detto in tempi non sospetti. Florentino Perez stupirà di nuovo il mondo come ha già fatto quando ha scelto Zidane per sostituire Benitez. Del resto, i grandi nomi il Real ce li ha in campo e in panchina, casomai, li crea come fatto con il francese. Ma ora, oltre alle parole di un osservatore esterno come Don Fabio, arriva anche una conferma direttamente dalla Spagna. Niente Conte, Klopp o Pochettino. Il nuovo tecnico del Real Madrid sarà Guti. A dichiararlo il presidente del consiglio direttivo del Murcia, Víctor Gálvez, che in una conferenza stampa riportata da AS ha lanciato la bomba mediatica.

GUTI AL REAL - Il club biancorosso avrebbe cercato l'ex calciatore delle Merengues per portarlo all'Estadio Nueva Condomina, ma le dimissioni di Zizou hanno di fatto interrotto la trattativa. E le parole utilizzate sono molto chiare. "Guti non allenerà il Murcia perchè sarà il nuovo tecnico del Real Madrid. Ma era l'allenatore che avrei voluto". E il dirigente del Murcia non si ferma qui. "Peccato, se Zidane avesse aspettato un paio di giorni a lasciare il Bernabeu avremmo chiuso la trattativa". E invece, evidentemente, dalla Casa Blanca sono arrivate rassicurazioni a Guti, fino a qualche giorno fa tecnico delle giovani del Real, che lo hanno indotto a non prendere in considerazione altre opzioni. "Comunque", chiosa Gálvez, "Guti mi ha chiamato per ringraziarmi del nostro interesse".

PEREZ...PERDE TEMPO? - E quindi il Murcia dovrà cercarsi un altro allenatore. Ma, con tutto il rispetto per il piccolo club (che anche l'anno prossimo militerà nella Segunda Division B), forse la notizia è che Florentino, nonostante tutte le indiscrezioni che spuntano come funghi, suggerendo nomi sempre più disparati, non sta effettivamente cercando un tecnico, ma solo aspettando il momento giusto per annunciare l'arrivo di Guti. Magari, ecco forse il perchè della...perdita di tempo, accompagnandolo con un grandissimo acquisto, così da non far scendere troppo il morale di quei madridisti che sognano un tecnico di grido sulla panchina del Real. Anche se, a guardare bene il passato, il palmares in panchina di Guti non dovrebbe certo spaventare. Del resto, prima di prendere in mano i Blancos, Zizou (come tecnico) era un signor nessuno. E se la storia ha dato ragione a Perez, perchè non potrebbe ripetersi?