Dalla Francia per Verratti…amore e odio: “Beve, fuma e fa tardi, pensate se…”

Dalla Francia per Verratti…amore e odio: “Beve, fuma e fa tardi, pensate se…”

Marco Verratti è tornato con una grandissima prestazione, ma a ventisette anni da compiere, la consacrazione a livello mondiale tarda ad arrivare. E c’è chi punta il dito sullo stile di vita del pescarese, con alcune frecciatine e qualche rimpianto…

di Francesco Cavallini

Marco Verratti è tornato. Nel vero senso della parola, perchè la partita contro il Manchester United è stata una prestazione davvero maiuscola, che ha attirato l’attenzione di tutta Europa. Il talento del centrocampista del Paris Saint-Germain non è mai stato in discussione, ma a ventisette anni da compiere, la consacrazione a livello mondiale tarda ad arrivare. C’è chi sostiene che dipenda dal fatto di giocare in Ligue 1, un campionato poco allenante. E chi invece punta il dito sullo stile di vita del pescarese, ritenuto poco consono a quello di un calciatore professionista. Ma le parole del giornalista francese Julien Laurens hanno il doppio sapore della frecciatina e del rimpianto.

MIGLIORE – Laurens ha preso parte a una trasmissione di BBC5 sulla Champions League e non ha avuto dubbi nel segnalare il suo migliore in campo nel match tra PSG e Manchester United. “Per me è stato Verratti, perchè non era in forma, non era al 100%, ha giocato una sola partita nell’ultimo mese”. Complimenti dunque all’azzurro. Ma non solo. “La scorsa settimana ha fatto le 6 di mattina al compleanno di Neymar, fuma, beve e esce praticamente tutte le sere. E il fatto che scenda in campo e faccia una prestazione del genere, come quella a Old Trafford, credo che sia davvero sensazionale”. Insomma, non un professionista irreprensibile, secondo Laurens, ma di certo il migliore in campo.

RIMPIANTO – Il rimpianto, quindi, dove sta? Nel cercare di capire quanto questo stile di vita abbia di fatto reso più complicata la vita in campo a Verratti. “Credo che se avesse lo stesso stile di vita di Cristiano Ronaldo, tanto per fare un esempio in termini di etica del lavoro, non so dove sarebbe in termini di centrocampisti di valore mondiale”. Dunque, si può fare meglio. Ma in ogni caso, in serate come quella di Old Trafford, tutto passa in secondo piano. “La capacità di combinare il suo stile di vita attuale con le sue abilità in campo, facendo una prestazione come quella di stasera, è semplicemente incredibile”. Insomma, se continua a giocare così…fategli fare quel che vuole!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy