Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Dalla Cina con furore…e con sorpresa: per rimpiazzare Coutinho, il Barcellona pensa a Oscar!

BELO HORIZONTE, BRAZIL - JULY 08:  Oscar of Brazil shows his dejection after the 2014 FIFA World Cup Brazil Semi Final match between Brazil and Germany at Estadio Mineirao on July 8, 2014 in Belo Horizonte, Brazil.  (Photo by Buda Mendes/Getty Images)

Per Xavi il verdeoro sarebbe perfetto per coprire il buco lasciato dalla cessione di Coutinho. Non mancano i problemi, ma al Barça viene in aiuto...la Cina, che con il salary cap ha ridotto al minimo gli stipendi!

Redazione Il Posticipo

"Tutti i calciatori che accettano di andare a giocare in Cina lo fanno per guadagnare tanto e aiutare la propria famiglia. Mi criticano per la mia scelta, ma io non voglio fare come quei calciatori che vivono di ricordi, voglio solo non essere povero quando sarò vecchio". Parole di Oscar, il calciatore brasiliano che a inizio 2017 ha fatto scalpore con il suo trasferimento, ancora giovanissimo, dal Chelsea allo Shanghai SIPG. Era l'epoca in cui il campionato cinese, che ad AS il verdeoro aveva definito "in crescita", poteva offrire ingaggi faraonici agli stranieri che decidevano di provare l'ebbrezza del pallone nella terra del dragone. Ora però l'Eldorado cinese non esiste più e quindi...l'Europa torna a chiamare.

SORPRESA - La sorpresa però arriva dal...tipo di club continentale che sta cercando il brasiliano. Dopo ormai cinque anni lontano dai riflettori, a contattarlo sarebbe infatti stato addirittura il Barcellona. E la fonte della notizia è una di quelle che vanno prese sul serio. A raccontare questa storia su Twitter è Marcelo Bechler, il giornalista che per primo aveva dato la notizia del clamoroso passaggio di Neymar al Paris Saint-Germain. Insomma, uno che sa quello che si dice dalle parti del Camp Nou. E che ha spiegato che a Xavi il profilo di Oscar piace e anche molto. Per il tecnico, che ne apprezza le qualità tecniche, l'esperienza e il potenziale offensivo, il verdeoro sarebbe perfetto per coprire il buco nella rosa lasciato dalla cessione in prestito di Coutinho all'Aston Villa.

I NODI - Ma non mancano i problemi per il possibile arrivo del brasiliano, considerando che le finanze del club permettono solo operazioni a costo zero. Da questo punto di vista, però, al Barça è venuta incontro...la Cina. A seguito della stretta governativa sugli investimenti nel pallone, il contratto faraonico di Oscar con lo Shanghai, 24 milioni netti a stagione fino al 2024, è stato ridotto al massimo previsto dalle nuove norme, ovvero 2,5 milioni di euro. Logico dunque che il calciatore abbia tutto l'interesse a tornare in Europa, ma anche che il Barça non rischia di doversi svenare dal punto di vista dell'ingaggio, vero punto dolente della situazione economica del club, come ha dimostrato il caso del tesseramento di Ferran Torres. Insomma, il rinforzo per i blaugrana potrebbe arrivare dalla Cina. Con furore, ma anche con parecchia (comprensibile) sorpresa.