Dalla Bundesliga vinta da neopromossa al rischio fallimento: il glorioso Kaiserslautern potrebbe sparire

Dalla Bundesliga vinta da neopromossa al rischio fallimento: il glorioso Kaiserslautern potrebbe sparire

Una nobile decaduta del pallone teutonico rischia seriamente di sprofondare nel baratro. E dire che per il glorioso Kaiserslautern fare peggio della Dritte Bundesliga, la terza divisione nazionale, sembra complicato. Ma fallire, purtroppo, è un’opzione concreta, che porterebbe il club a veder sparire 120 anni di storia…

di Redazione Il Posticipo

La pandemia di coronavirus ha avuto effetti devastanti anche sul calcio tedesco, nonostante la Germania sia stato il primo grande paese in cui si è tornati a giocare. Ma mentre il Bayern Monaco si avvia a vincere il suo ottavo titolo consecutivo, una nobile decaduta del pallone teutonico rischia seriamente di sprofondare nel baratro. E dire che per il glorioso Kaiserslautern fare peggio della Dritte Bundesliga, la terza divisione nazionale, sembra complicato. Ma fallire, purtroppo, è un’opzione concreta, che porterebbe il club quattro volte campione di Germania a veder sparire 120 anni di storia e di miracoli calcistici, oltre che di grandi campioni.

FALLIMENTO – Come spiega Kicker, l’istanza di fallimento si avvicina a grandissimi passi e non sembra esserci modo di impedire che i libri del club finiscano in tribunale. La pandemia ci ha messo del suo, anche se paradossalmente ha migliorato perlomeno la classifica dei Diavoli Rossi. I problemi economici, infatti, sono precedenti allo stop e avevano già portato a una penalizzazione di nove punti, poi revocata nel momento in cui il Covid-19 ha sconquassato il mondo, compreso quello del calcio. Ma gli oltre venti milioni di debiti, quelli sono ancora lì e impediscono di fatto l’iscrizione al prossimo campionato. E tutto è nelle mani degli investitori. Che però, come fanno presente dalla Germania, al massimo possono chiedere di differire la restituzione dei prestiti e non certo la cancellazione dei debiti, fondamentale per far sì che qualcuno decida di rilevare il club oppure di inserire denaro liquido per coprire le perdite.

LEGGENDA – Una situazione intricata, che potrebbe portare all’addio di una delle società più gloriose e longeve del calcio teutonico. Una squadra capace di scrivere un vero e proprio pezzettino di storia, il titolo di Bundesliga da neopromossa nel 1998, dopo che a inizio decennio (nel 1991) i Roten Teufel avevano già battuto altre corazzate salvo poi finire clamorosamente in Zweite Bundesliga. In quella squadra c’era gente come Ballack e Brehme e sarebbe arrivato a breve Miro Klose. Tutti campioni che ora sono in apprensione per la sorte del Kaiserslautern. E che, come è già accaduto, sperano che al leggendario Fritz-Walter-Stadion arrivi un altro miracolo…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy