Dalic attacca il Real Madrid: “Quando perdono danno sempre la colpa agli stranieri”

Il CT croato continua a regalare dichiarazioni importanti e…poco diplomatiche. E nella conferenza che anticipa la sfida tra Croazia e Spagna, Dalic se l’è presa con il Real per il trattamento riservato a Modric in questo inizio di stagione.

di Redazione Il Posticipo

Dopo aver sognato la gloria in Russia, nella Nations League la Croazia deve difendere un titolo, quello di vicecampione del mondo, che non dà trofei ma solo prestigio. Il problema è che dalla scorsa estate sembra essere cambiato parecchio dalle parti di Zagabria. Intanto…non c’è più SuperMario Mandzukic, uno degli eroi della cavalcata iridata, che ha lasciato la nazionale subito dopo il secondo posto. Sono cambiati anche i risultati, con una sconfitta clamorosa contro la Spagna, due pareggi con Portogallo e Inghilterra e una sola vittoria, quella con la Giordania. Ma per fortuna c’è qualcosa che non cambia mai. Anzi, qualcuno: Zlatko Dalic. Il CT croato continua a regalare dichiarazioni importanti e…poco diplomatiche.

POLEMICHE – Lo ha fatto, come riporta AS, anche nella conferenza che anticipa la sfida tra Croazia e Spagna, che può sancire la retrocessione in B degli slavi e che per questo va preparata come quelle più importanti: con…la polemica. Un’arte di cui Dalic è maestro assoluto. Basterebbe ricordare lo scontro contro gli inglesi, accusati di non aver rispettato la sua squadra in occasione della partita di Nations League. Oppure qualche dichiarazione non proprio lusinghiera su CR7, poi ritrattata sempre in conferenza stampa. Stavolta l’obiettivo però non è la Spagna. O forse sì, dipende dal punto di vista. Perchè attaccare il Real Madrid, la squadra che dà più calciatori a Luis Enrique, è un po’ come prendersela con tutto il paese (o quasi).

STRANIERI – E quindi, giù con la clava nei confronti della Casa Blanca. “Quando il Real Madrid perde, danno sempre la colpa ai calciatori stranieri. Una volta è colpa di Modric, quella dopo è di Kroos, e così via”. Una stilettata viste le panchine che il suo capitano (uno dei favoriti al Pallone d’Oro) sta scaldando suo malgrado di tanto in tanto? Possibile. Dalic, intanto, con Modric ci ha già parlato. “Luka sa bene che nel calcio esistono periodi sì e periodi no, che dopo aver giocato in maniera assolutamente brillante per un anno ci sta che non sia sempre in forma e al massimo delle sue capacità”. Ma di una cosa il CT croato è assolutamente certo. “Luka è il miglior calciatore al mondo”. E chissà se il Pallone d’Oro darà ragione a lui o a chi…dà la colpa al croato quando il Real perde!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy