Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Dal Brasile, Diego Costa indagato per riciclaggio di denaro e sfruttamento del gioco d’azzardo

Dal Brasile, Diego Costa indagato per riciclaggio di denaro e sfruttamento del gioco d’azzardo

Il centravanti è tornato in patria e in agosto ha trovato posto all'Atletico Mineiro, ma le notizie che arrivano dal Brasile preannunciano per lui tempi duri...

Redazione Il Posticipo

La rescissione del contratto di Diego Costa con l'Atletico Madrid a pochi giorni dall'inizio dello scorso mercato invernale sembrava destinata a scatenare un'asta per accaparrarsi il centravanti. Del resto, di ammiratori il brasiliano naturalizzato spagnolo ne ha sempre avuti e l'idea di prenderlo a parametro zero sembrava stimolante anche per molti top team alla ricerca di un bomber di livello. E invece nessuno ha voluto scommettere su di lui, nonostante ci sia stato qualche contatto con club francesi e turchi. Alla fine il centravanti è tornato in patria e in agosto ha trovato posto all'Atletico Mineiro, ma le notizie che arrivano dal Brasile preannunciano per lui tempi duri...

INDAGINI - La Policía Federal di Sergipe, lo stato brasiliano dove è nato Diego Costa, ha infatti lanciato un'operazione contro "possibile sfruttamento del gioco d'azzardo, riciclaggio di denaro, evasione fiscale e organizzazione a delinquere" che riguarda l'azienda di scommesse Esportenet. L'inchiesta è concentrata sui proprietari della piattaforma e, spiegano dal Brasile, il sospetto finanziatore di questa rete è un calciatore, la cui identità non è stata divulgata. Ma secondo Globoesporte, il calciatore in questione sarebbe proprio l'ex Atletico Madrid. L'operazione di polizia ha coinvolto agenti degli stati di Sergipe, Bahia e San Paolo e tra gli indirizzi coinvolti ci sarebbe proprio la casa del brasiliano a Lagarto. Gli avvocati del calciatore hanno comunque dichiarato l'estraneità ai fatti di Diego Costa, spiegando che si presenterà alle forze di polizia per tutti i chiarimenti necessari.

RITORNO IN PATRIA - In ogni caso proprio la migliore delle notizie per il centravanti, che è tornato a giocare in estate dopo essere stato fermo per parecchi mesi. L'Atletico Mineiro gli ha offerto un contratto fino a dicembre 2022 e il bomber trentaduenne ha risposto da par suo, segnando due gol in cinque partite, prima di fermarsi per infortunio. Ma questa situazione rischia di creare problemi molto più importanti a Diego Costa, dato che le accuse che possono cadergli addosso sono di quelle pesanti. Le autorità brasiliane, comunque, non hanno ancora reso nota l'identità del finanziatore della rete criminale, anche se l'esposizione da parte di Globoesporte, uno dei maggiori network dell'intero paese, non lascia presagire nulla di nuovo per l'ex attaccante di Chelsea e Atletico...