Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Da Tyias Browning a…Jiang Guangtai: l’inglese che per giocare con la Cina ha cambiato persino nome!

DOHA, QATAR - DECEMBER 01: Tyias Browning of Guangzhou Evergrande in actrion during the AFC Champions League Group G match between Guangzhou Evergrande and Suwon Samsung Bluewings at the Khalifa International Stadium on December 01, 2020 in Doha, Qatar. (Photo by Simon Holmes/Getty Images)

Da qualche tempo in Cina hanno cambiato registro, proibendo ai club di spendere troppo e portando a una fuga soprattutto di chi arrivava dall'estero, attratto dagli stipendi faraonici. Ma qualche straniero resta e qualcuno...diventa cinese!

Redazione Il Posticipo

Nel corso degli anni, in Cina le hanno provate davvero tutte per trasformare il calcio del paese del Dragone e la sua nazionale in una potenza perlomeno continentale. Per un periodo, i club hanno speso come nessuno al mondo, portando in Oriente calciatori celeberrimi e non con ingaggi faraonici. I risultati sono stati buoni a livello dei risultati delle società, ma per quanto riguarda l'impatto sul movimento e sullo sviluppo del calcio cinese, le cose non sono andate come previsto. E infatti, vista la delusione della politica, in Chinese Super League hanno cambiato registro, proibendo di spendere troppo e portando a una fuga soprattutto di chi arrivava dall'estero. Ma qualche straniero resta e qualcuno...diventa cinese!

DALL'INGHILTERRA... - È la storia di Tyias Browning, ex difensore dell'Everton, attualmente al Guangzhou. Anzi, come spiega Sportbible, in realtà ora è la storia di Jiang Guangtai, considerando che per prendere il passaporto cinese e poter giocare in nazionale l'inglese ha dovuto anche legalmente cambiare il suo nome. Nato a Liverpool e cresciuto calcisticamente nei Toffees, l'ormai ex Tyias Browning si è trasferito in Cina nel 2019, dopo aver tentato inutilmente la fortuna prima a Goodison Park e poi in prestito in giro per le serie minori inglesi. E dire che il futuro per lui, che ha esordito con l'Everton addirittura durante un derby contro il Liverpool, sembrava radioso, con tanto di convocazioni nelle selezioni giovanili di Sua Maestà.

...ALLA CINA - Ma la chiamata di Southgate per la nazionale maggiore non è mai arrivata e quindi il calciatore ha deciso di approfittare della politica di nazionalizzazione portata avanti dalla federazione cinese, che ha visto parecchi giocatori della Chinese Super League (nella maggior parte dei casi brasiliani) giurare fedeltà alla bandiera e trovare un posto nella selezione locale. Di conseguenza, è diventato Jiang Guangtai e nel 2020 è stato convocato per la prima volta dal CT Li Tie, che poi lo ha messo in campo nel 2021 per la prima delle sue nove presenze con la Cina. Una storia molto particolare la sua, considerando che al Guangzhou si è ritrovato ad essere allenato da Fabio Cannavaro e a giocare con Marouane Fellaini. Ma visto che non riusciva a fare coppia con Maguire o con Stones...meglio cambiare nome.