calcio

Thiago Motta verso lo Spezia, è il ritorno del…2-7-2? Ma quanti altri allenatori danno i numeri…

Moduli come se piovesse, perché ciascun allenatore la vede a modo suo: l'ex nerazzurro verso lo Spezia, sempre con l'obiettivo di portare qualcosa di nuovo. Quanti prima di lui si sono divertiti a stravolgere le "regole" del gioco?

Redazione Il Posticipo

(Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

Thiago Motta allenatore? L'ultimo degli sperimentatori! L'ex centrocampista dell'Inter, che ha appeso gli scarpini al chiodo da qualche anno, è il "padre" del 2-7-2, roba da far impallidire il 5-5-5 di Oronzo Cana. No non si gioca in dodici... "Per me la squadra si può leggere anche partendo dalla fascia destra arrivando alla sinistra: che ne dice se giochiamo con il 2-7-2? Non siamo in 12, perché io conto il portiere in quei 7 in mezzo al campo. Per me l'attaccante è il primo difensore e il portiere il primo attaccante". E ora per perfezionare la sua tesi, l'italo-brasiliano potrebbe prendere in mano il laboratorio Spezia. Ma non è certo il primo con certi grilli per la testa...e che dà i numeri!