Da stella del futuro a…sperduto in Messico: la parabola di Iturbe, vicinissimo allo Spezia

Da stella del futuro a…sperduto in Messico: la parabola di Iturbe, vicinissimo allo Spezia

A volte ritornano. Certo, con Juan Manuel Iturbe mai dire mai, perchè molte volte sembrava sul punto di rimettere piede in Italia, salvo poi vedere saltare tutto all’ultimo momento. Ma per l’ex romanista, attualmente in Messico, pare davvero arrivato il momento di tornare nel nostro campionato. Stavolta…in bianconero.

di Redazione Il Posticipo

A volte ritornano. Certo, con Juan Manuel Iturbe mai dire mai, perchè molte volte sembrava sul punto di rimettere piede in Italia, salvo poi vedere saltare tutto all’ultimo momento. Il che, in fondo, è un po’ una metafora della sua carriera. Quando lo ha acquistato la Roma, sembrava destinato a diventare una delle stelle della Serie A. Un campionato pazzesco a Verona sponda Hellas, a servire assist al bacio a Luca Toni, l’interesse dei giallorossi e della Juventus, una battaglia di mercato dalle conseguenze imprevedibili, compreso l’addio di Antonio Conte alla panchina bianconera. E poi? Una delusione, anche bella costosa, e un lungo peregrinare tra il Belpaese e il Messico.

SPEZIA – Ora però, dopo che per molte estati il suo nome è stato sulla lista degli Italians di ritorno, sembra proprio che sia arrivato il momento di rivederlo nel nostro campionato. E, a differenza di quanto successo qualche anno fa, vestito…di bianconero. Come spiega Sky Sport, il paraguaiano nato in Argentina è vicinissimo all’accordo con lo Spezia. La neopromossa ligure punta a vendere cara la pelle e vuole inserire nella rosa calciatori con una certa esperienza in Serie A. E il curriculum di Iturbe, che dice anche Torino oltre a Roma e Verona, in questo senso risponde ai canoni. All’ex giallorosso, che ha già detto sì alla squadra di Italiano, resta soltanto da trovare l’accordo con il suo club.

FLOP – Non che questo sembri destinato a essere un problema, considerando che il suo contratto con l’UNAM scade nel prossimo giugno. Anche in Messico Iturbe non è che abbia fatto faville, cambiando parecchie squadre e non convincendo mai del tutto. Nonostante ciò, lo Spezia ci prova, facendo leva su una volontà mai nascosta del calciatore di tornare in Italia e provare a dimostrare di non essere un flop. Certo, ci vorrà comunque un po’ per togliersi di dosso l’etichetta di “bidone” che gli ha regalato la sua avventura in giallorosso. E starà a Iturbe, che dopo l’annata al Verona ha dimostrato difficoltà più mentali che tecniche o fisiche, superare lo scoglio del nuovo impatto con la Serie A. Una scommessa, insomma. Ma nè lui nè il club hanno poi troppo da perdere.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy