Da gol a favore a rigore contro, c’è sempre una prima volta: in Olanda, in Italia e… in Champions

Incredibile quello che è successo a Praga. L’Inter passa dal possibile 0-2 all’1-1. Una beffa già provata in altre competizioni, ma uno scenario che la Champions non aveva ancora mai regalato.

di Redazione Il Posticipo

L’incubo peggiore: passare dal gol del raddoppio a subire quello del pareggio. Nel senso più pieno del termine. I tifosi dell’Inter vivono il loro “nightmare” nella sfida contro lo Slavia Praga. Lukaku segna il gol del raddoppio su errore della difesa dei cechi. Ma, dopo un controllo con il VAR l’arbitro annulla. Anzi, concede…il calcio di rigore allo Slavia, perchè dall’altra parte del campo, prima dell’azione del possibile 0-2, De Vrij fa fallo su un attaccante biancorosso. E dal dischetto cechi trovano il gol del pari. Beffa enorme. Ma non è la prima volta che accade, anche se è uno scenario che la Champions non aveva mai regalato.

OLANDA – Il paradosso del VAR si materializza per la prima volta in Olanda, in occasione della Supercoppa nel 2017: sull’1-0 per il Feyenoord, l’attaccante del Vitesse, Matavz è steso in area dal centrocampista dei campioni d’Olanda El Ahmadi. Sembra rigore anche a velocità normale, ma l’arbitro Makkelie non ritiene di fischiare il penalty. L’azione prosegue e sul ribaltamento di fronte il Feyenoord trova il gol del raddoppio. Si scatena l’inferno, ma si attiva anche l’occhio del grande fratello. Il direttore di gara annulla prima il gol del raddoppio per fuorigioco e già che c’è dà anche un’occhiata a cosa è successo prima. E torna sui propri passi. Calcio di rigore. Buettner tira e trasforma per l’1-1. E così il Feyenoord passa in 180 secondi dal doppio vantaggio al pari. Tuttavia la lotteria del dischetto premierà comunque i campioni d’Olanda.

FERRARA – Qualcosa di molto simile accade a Ferrara, in occasione di Spal – Fiorentina. Anzi, in quel caso va anche peggio ai padroni di casa.  Al 78′ Chiesa va giù in area di rigore dopo un contatto sospetto con Felipe, ma Pairetto lascia proseguire. Sul ribaltamento di fronte la Spal trova il gol del vantaggio con Valoti. Sarebbe la rete del 2-1, in questo caso. Niente da fare. Il gol è annullato e viene concesso il calcio di rigore in favore dei viola. Sul dischetto va Veretout. 1-2. La sfida si chiuderà poi 1-4 per i toscani.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy