Da eroe social a fantasma. Ciciretti ci riprova con l’Empoli e…saluta il pallone: “Ti giuro su Dio, mi sei mancato”

Da eroe social a fantasma. Ciciretti ci riprova con l’Empoli e…saluta il pallone: “Ti giuro su Dio, mi sei mancato”

Il Napoli cede Ciciretti in prestito all’Empoli. Un addio che era abbastanza prevedibile, considerando che l’ex Roma e Benevento era evidentemente fuori dal progetto della società partenopea. E pensare che qualche anno fa sembrava uno dei talenti su cui la Serie A poteva contare per il futuro….

di Redazione Il Posticipo

C’eravamo tanto…Amato. Il gioco di parole, del resto, viene davvero perfetto. Il Napoli, mentre chiude per Demme, mette a segno anche una cessione, quella di Ciciretti all’Empoli. Lo annuncia il club toscano attraverso Twitter, spiegando che il classe 1993 se ne va al Castellani in prestito secco fino a giugno. Poi, si vedrà. Un addio che era abbastanza prevedibile, considerando che l’ex Roma e Benevento era evidentemente fuori dal progetto della società partenopea. E pensare che qualche anno fa, durante la sua esperienza con la squadra sannita, Ciciretti sembrava uno dei talenti su cui la Serie A poteva contare per il futuro.

CADUTA – Un esordio col botto quello nel massimo campionato, con tanto di prima rete in A nella storia del Benevento. Poi era addirittura arrivato lo sbarco a Napoli, a parametro zero. Il fantasista romano sperava fosse un altro passo verso nuove vette, ma alla fine l’esperienza sotto al Vesuvio è stata decisamente da dimenticare. Per lui solo prestiti (Ascoli e Parma), prima di un ritorno alla base quasi da fantasma. Zero presenze in azzurro, una lontananza dal calcio giocato che lo stesso calciatore non ha potuto non sottolineare: “Ti giuro su Dio, mi sei mancato”, chiosa Ciciretti sul suo profilo Instagram in una foto che lo immortala al primo allenamento a Empoli.

TATUAGGIO – Dunque, i toscani rafforzano la rosa con un esperto in promozioni. Per lui sarebbe la terza, dopo quelle con il Benevento e il Parma. E chissà che un ruolo da protagonista non lo faccia tornare anche in prima linea sui social. Del resto, uno dei suoi momenti di celebrità Ciciretti ce l’ha avuto proprio grazie…al simbolo di Twitter. Che, per una scommessa fatta con gli utenti, il trequartista romano si è tatuato sul polpaccio. “500 retweet e mi tatuo il logo di Twitter” aveva detto nel momento esatto in cui era sbarcato sui social, lanciando la sfida. Detto, fatto e promessa mantenuta. A differenza di quelle sul campo…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy