calcio

Da colleghi a subordinati: quando un ex compagno prende il timone

Come ci si pone con il nuovo tecnico quando qualcuno che è stato tuo compagno di squadra diventa allenatore? Chissà. Ma la storia del calcio italiano e non solo è piena di esempi simili...

Redazione Il Posticipo

Patrick Vieira ha raccontato all’Équipe che a volte avrebbe piacere di attaccare Mario Balotelli al muro ma alla fine evita di farlo perché lo conosce bene. Ma non è che lo conosca bene per chissà quali doti empatiche: i due, per un periodo di tempo hanno condiviso lo spogliatoio dell’Inter. Il tecnico francese ha giocato con i nerazzurri dal 2006 al 2010 e Super Mario, arrivato un anno dopo, ha lasciato la L’interinale nello stesso anno. Insomma, anche grazie all’esperienza da compagno di spogliatoio, il colosso francese sa con quale preciso tipo di pinze deve prendere Balo. È i risultati si vedono. Certo, questa non è di certo la prima coppia di ed compagni appartenenti a generazioni diverse in cui l’uno diventa allenatore dell’altro. Eccone qualche altro caso noto.

Potresti esserti perso