Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Cugini…alla lontana: Espanyol-Barcellona e gli altri derby a senso unico

Nati per soffrire. Quanto è difficile, essere tifosi dell’Espanyol a Barcellona? Di certo, ci vuole molto coraggio e tanto spirito di sopportazione. E anche la risposta del rettangolo verde è spesso negativa. Ma quello catalano non è l'unico...

Redazione Il Posticipo

BARCELLONA

—  

 

Nati per soffrire. Quanto è difficile, essere tifosi dell’Espanyol a Barcellona? Di certo, ci vuole molto coraggio e tanto spirito di sopportazione. E anche la risposta del rettangolo verde è spesso negativa. Per inaugurare il nuovo anno calcistico in Catalogna, si gioca il derby forse più impari d’Europa, fra due squadre che appartengono sì alla stessa città, ma che viaggiano su galassie differenti. Inutile dire chi sia la favorita, parlano i numeri: 212 precedenti ufficiali fra le due squadre e appena 44 vittorie dell’Espanyol che, se va bene, pareggia. Ben 125, invece, le volte in cui ha dovuto cedere le armi. La  percentuale di vittoria nella stracittadina della Catalogna pende decisamente verso i colori blaugrana. Ma non è l'unico derby a senso unico in giro per l'Europa...

MADRID

—  

 

Non solo Barcellona. Anche Madrid ha un derby che di fatto non è considerato tale, per l'evidente disparità delle forze in campo. Quando il RealMadrid affronta il RayoVallecano è poco più che una formalità. 39 incroci, 30 sconfitte, 3 pareggi e solo 6 vittorie. La terza squadra della capitale spagnola ha anche un precedente recente abbastanza clamoroso: 10-2 per i Blancos nella stagione 2015/16...

OPORTO

—  

 

Anche Oporto ha il proprio derby, quello fra Porto e Boavista, e anche in Portogallo la sfida è piuttosto impari. Una nobile europea contro una dignitosa squadra nazionale. I precedenti sorridono decisamente ai Dragoni: 138 incontri e appena 22 vittorie della squadra bianconera, che ha una percentuale di vittorie risibile. Il Porto invece ne ha portati a casa ben 96.

MONACO DI BAVIERA

—  

 

Bayern-Monaco 1860 è una cattiveria che i tifosi dell’altra squadra della capitale della Baviera sono costretti a sopportare con umana rassegnazione due volte l'anno e non sempre, considerando che l'altra squadra della Baviera non è una abituale frequentatrice della Bundesliga. E infatti le due squadre non si affrontano dal 2008. 204 precedenti considerando persino le amichevoli, 50 vittorie contro 104 sconfitte. Sfida a senso unico dunque, per il Bayern che può vantare oltre il 50% di percentuale di vittoria in questa stracittadina.

PRAGA

—  

 

Da quando il DuklaPraga non è più la squadra che ha vinto gli undici campionati, anche il derby di Praga è retrocesso come fascino e prestigio. La nuova società, decisamente, almeno per il momento, non regge il confronto con lo Sparta. In diciotto precedenti, appena due vittorie a fronte di quattro pareggi e ben 12 sconfitte che rendono, la stracittadina è una sfida a senso unico. Appena 11% di vittorie per il Dukla.

ISTANBUL

—  

 

Il Basaksehir, in quel di Istanbul, paga ancora lo scotto del noviziato: ha delle discrete percentuali contro Besiktas e Fenerbahce, con cui, tutto sommato, regge il confronto ma soffre maledettamente il Galatasaray. Incrociato in 28 occasioni, ha maturato 13 sconfitte e 7 pareggi. Numeri scoraggianti: due volte su tre, non vince.

LONDRA

—  

Difficile identificare un derby a Londra considerando la foltissima presenza di squadre di calcio della capitale britannica. Procedendo per mero criterio geografico, però, spicca il drammatico confronto fra Chelsea e Fulham. Prendendo in considerazione le sfide giocate dal 1965, non c'è storia: 79 precedenti e solo 9 vittorie, il 19 marzo 2006 (1-0). Per il resto, 45 sconfitte e 25 pareggi. Insomma, nella maggior parte dei casi, i blues hanno la vittoria in tasca.