Crouch attacca Sarri: “Se Loftus-Cheek fosse un nuovo acquisto da 35 milioni giocherebbe…”

Crouch attacca Sarri: “Se Loftus-Cheek fosse un nuovo acquisto da 35 milioni giocherebbe…”

Come spiegare a Ruben Loftus-Cheek che nonostante la tripletta in Europa League molto probabilmente non giocherà il match del Chelsea contro il Burnley? Una possibile decisione che sta attirando a Sarri parecchie critiche…

di Redazione Il Posticipo

Il problema di Maurizio Sarri con il turnover, almeno come evidenziato dai suoi tre anni a Napoli, è che quando il tecnico toscano ha cambiato i titolarissimi, quasi mai chi è sceso in campo al loro posto ha dato segnali confortanti. Normale, visto che in un calcio sistemico e fatto di automatismi, meno si gioca e…peggio si gioca. Ma al Chelsea l’ex allenatore dei partenopei potrebbe trovarsi di fronte al problema opposto. Come spiegare a Ruben Loftus-Cheek che nonostante la tripletta in Europa League molto probabilmente non giocherà contro il Burnley? Una possibile decisione che sta attirando a Sarri parecchie critiche.

CROUCH – Tra cui quelle di Peter Crouch, che dalla sua rubrica sul Daily Mail lancia un velato attacco al tecnico del Chelsea, accusato di non considerare il suo centrocampista…perchè non è un nuovo acquisto. “Ha giocato solo 33 minuti in campionato in stagione e sarebbe molto demoralizzante per lui non essere neanche in panchina dopo aver segnato una splendida tripletta in Europa League. Come può funzionare una cosa del genere? Il problema è che Loftus-Cheek è un giovane che proviene dal settore giovanile e questo fa in modo che non venga considerato a dovere. Se fosse un nuovo acquisto, arrivato al Chelsea per 35 milioni di sterline, certamente giocherebbe di più“. Ogni riferimento a Jorginho, portato da Sarri da Napoli e sempre presente per 90 minuti in Premier League, non sembra puramente casuale.

HODDLE – E a criticare le scelte del tecnico dei Blues arriva anche Glen Hoddle, ex CT della nazionale di Sua Maestà, che come riporta il Daily Mirror, dà un consiglio a Loftus-Cheek: lasciare il Chelsea se dovesse continuare a non giocare. “Il fatto che Sarri non lo abbia sostituito prima del novantesimo in Europa League lascia intendere che non pensa di farlo giocare in campionato. Temo per la carriera del ragazzo. Se non dovesse ricevere presto le opportunità che merita, farà meglio a fare i bagagli e andarsene. È un talento e nell’interesse della nazionale credo che sia meglio che vada a giocare da qualche parte“. Prestito? Cessione definitiva? Del resto, la storia di Sarri parla chiaro. Con i suoi calciatori, non ci sono quasi mai mezze misure. O titolare inamovibile o seconda scelta conclamata. E Loftus-Cheek dimostra la sua teoria: nel bene o nel male, il turnover è…sempre un problema.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy