Crotone, Stroppa: “Lazio più forte, ma la squadra è viva”

Contro la Lazio arriva la sesta sconfitta in otto partite.

di Redazione Il Posticipo

Crotone, sesta sconfitta in otto partite. Contro la Lazio la squadra calabrese evidenzia i soliti limiti. Gioca anche un buon calcio ma è punita dagli episodi. Certamente non è contro i biancocelesti che si possono fare punti, ma la sensazione è che a questa squadra manchi ancora qualcosa specialmente negli ultimi sedici metri. Stroppa analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport.

QUALITA’- La differenza, come spesso accade, è nei singoli. E le condizioni del campo non hanno certo aiutato una squadra che cerca i risultati attraverso il gioco. “In primis, voglio esprimere la solidarietà ai crotonesi, la situazione è difficile. Sembrava che non si potesse giocare invece il campo ha tenuto, credo che tutto sommato sia stata anche una partita abbastanza giocata rispetto a quanto ci si poteva attendere. Questa è stata una partita sporca, decisa dalla qualità della Lazio. Peccato, ma sicuramente avevamo di fronte una squadra molto più forte”.

SALVEZZA – Al netto della filosofia, senza punti in casa diviene complicato salvarsi. Pochi gol e una costante fragilità difensiva. “La squadra segna poco. Creiamo tante occasioni, credo sia questione di consapevolezza nell’affrontare gli avversari. Nel calcio però vince chi fa gol ed evidentemente non è solo una questione tecnica perché spesso i nostri attaccanti sono i migliori in campo. In ogni caso dobbiamo continuare così. A volte servono anche le giocate individuali e portare più uomini nell’attaccare la porta. Sicuramente abbiamo dei limiti ma la squadra è viva. Chiaramente oggi non avevamo di fronte l’avversario ideale per esaltare le nostre qualità”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy