Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Crotone in crisi nera, Cordaz: “Strada in salita ma non molliamo. Chi non vuole venire a Crotone resti a scaldare la panchina altrove”

FLORENCE, ITALY - JANUARY 23: Alex Cordaz of FC Crotone in action during the Serie A match between ACF Fiorentina and FC Crotone at Stadio Artemio Franchi on January 23, 2021 in Florence, Italy.  (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Notte fonda per il Crotone, sconfitto e arrendevole con il Genoa.

Redazione Il Posticipo

Notte fonda per il Crotone, sconfitto arrendevole con il Genoa. La battuta d'arresto fa malissimo ai calabresi, al di là del risultato. Per la prima volta in questo campionato il Crotone è stato anche brutto. Poco reattivo, approssimativo, quasi rassegnato al peggio. Il divario tecnico con i rivali è apparso evidente. Cordaz analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport.

FRUSTRAZIONE - Non è facile gestire una situazione del genere: "Diciamo che oggi non è stata una bella giornata. Abbiamo approcciato la partita in maniera scolastica, urge una grande reazione sin dalle prossime domeniche. Noi sapevamo l'importanza dell'incontro di oggi, forse eravamo troppo alibi. Metto la faccia perché siamo una squadra diversa da quella di oggi, ma non possiamo più sbagliare, perché il percorso è assolutamente in salita".

SALVEZZA - Di questo passo la salvezza è un miraggio. E con questa classifica diviene difficile convincere qualche potenziale rinforzo a raggiungere Crotone. "Mi viene da ridere, il Crotone è una squadra che gioca in Serie A mi sembra assurdo che si voglia rifiutare una destinazione che genere. Di Carmine non è l'ultimo arrivato è arrivato qui con grande entusiasmo. Chi tentenna può anche restare a scaldare le panchine da altre parti. Chi arriva deve aiutare e portare entusiasmo".