Crosas, attacco a Florentino Perez: “In quattro mesi ha distrutto la nazionale spagnola e il miglior Real Madrid della storia!”

Crosas, attacco a Florentino Perez: “In quattro mesi ha distrutto la nazionale spagnola e il miglior Real Madrid della storia!”

Caos Real, è solo colpa di Lopetegui? No, perchè se Casemiro a nome della squadra si prende le sue responsabilità, c’è anche chi sostiene che in fondo questa situazione abbia un unico colpevole: Florentino Perez. E Marc Crosas, ex canterano del Barça, lo attacca pubblicamente.

di Redazione Il Posticipo

Caos Real, è solo colpa di Lopetegui? No, perchè se Casemiro a nome della squadra si prende le sue responsabilità nel pessimo inizio di stagione dei Blancos, c’è anche chi sostiene che in fondo questa situazione abbia un unico colpevole: Florentino Perez. El Presi, in effetti, è stato il motore di tutte le operazioni che hanno portato la Casa Blanca a una vera e propria rivoluzione estiva. Nel caso Ronaldo, probabilmente, poteva fare poco per evitare l’addio del portoghese. Ma intanto non lo ha rimpiazzato e soprattutto la sua mano si vede nella scelta del tecnico dopo aver perso Zidane. Scelta che ha creato problemi al Real…ma non solo.

HA DISTRUTTO TUTTO – Ad attaccare il presidente delle Merengues è Marc Crosas, ex canterano del Barça con un passato in giro per l’Europa, che a trent’anni ha appeso gli scarpini al chiodo per diventare opinionista televisivo. E attraverso il suo account Twitter, come riporta AS, l’ex centrocampista punta il dito contro Perez. Non tanto per un risultato che, da blaugrana, non può che fare piacere, ma quanto per la sua gestione del club in un’estate caldissima. L’addio di Zizou e CR7, l’arrivo di Lopetegui, l’immobilismo sul mercato, tutto quanto finisce nel calderone delle critiche, che trovano parecchio terreno fertile nella tifoseria del Real. “Florentino Perez si rende conto di quello che ha fatto? In quattro mesi ha distrutto la nazionale spagnola e il miglior Real Madrid della storia!”.

SPAGNA E REAL – Queste le parole di Crosas, che sottolineano come le decisioni del Presi abbiano, di fatto, colpito non solo il Real. La scelta di mettere sotto contratto Lopetegui due giorni prima dell’inizio del Mondiale, costringendo di fatto la federazione a esonerarlo, ha messo le Furie Rosse nelle mani di Hierro, che naturalmente si è ritrovato una patata bollente che non è riuscito a gestire. E quindi una squadra valida, come dimostra l’inizio dell’era Luis Enrique, ha gettato un’occasione. E ora lo stesso Lopetegui sta facendo più danni della grandine al Bernabeu, trasformando la macchina da Champions di Zidane e CR7 in una squadra mediocre. E a proposito dei due grandi assenti, il fatto che abbiano lasciato Madrid proprio per problemi con il grande capo non aiuta certo il presidente a riprendere consenso. Ma per sua fortuna, Perez…non si può autoesonerare. Anche se la prossima assemblea degli azionisti si preannuncia perlomeno bollente.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy