Crollo Real, arriva un record negativo e Zidane è furioso: “Se non ci metti la gamba…”

Crollo Real, arriva un record negativo e Zidane è furioso: “Se non ci metti la gamba…”

Al Parco dei Principi, il Real sembra aver dimenticato come è fatta la porta avversaria. La squadra di Zidane tira due volte e segna anche, ma in entrambi i casi l’arbitro annulla. Quindi, da un punto di vista delle statistiche, zero tiri in porta. E il tecnico accusa i suoi di scarso impegno.

di Redazione Il Posticipo

A volte il calcio sa davvero essere ironico. Al Parco dei Principi, tra le tante storie di Psg-Real, c’è quella di Keylor Navas. Il portiere delle tre Champions dei Blancos apre la sua stagione europea contro la sua ex squadra. E mentre dall’altra parte del campo Courtois, quello che gli ha tolto il posto al Bernabeu, viene impegnato costantemente ed è protagonista in negativo, il numero uno della Costa Rica passa una serata che definire tranquilla è poco. Il Real sembra aver dimenticato come è fatta la porta avversaria. E, come sottolinea Marca, stabilisce un primato negativo: la squadra di Zidane tira due volte e segna anche.

ZERO TIRI – Ma in entrambi i casi, quello di Bale e quello di Benzema, l’arbitro annulla. Quindi, da un punto di vista delle statistiche, zero tiri in porta per il Real e una serata di assoluto riposo per Navas. E un vero e proprio incubo per l’allenatore francese. “Non mi è piaciuta questa cosa. È una sensazione strana, con i calciatori che abbiamo in campo. Ma non siamo quasi mai stati in partita. Non è che sono preoccupato, ma con i calciatori che abbiamo a disposizione in teoria dovremmo creare più occasioni”. Ma al Parco dei Principi nè Hazard nè i suoi colleghi di reparto hanno mai impensierito l’ex compagno di squadra.

IMPEGNO – Discorso diverso per Courtois. Che è di nuovo al centro delle polemiche, ma che viene difeso da Zizou. “Qui siamo tutti sulla stessa barca, non getto la croce addosso a nessuno. Bisogna dimenticare questa partita e concentrarsi sulla prossima, quando si perde è colpa di tutti”. Ma qual è stato il problema? Che i blancos, secondo il tecnico, non ci hanno messo quello che dovevano.”Credo che sia stata una questione di intensità. Quando c’è un pallone conteso e ci metti la gamba, puoi vincere i duelli e puoi vincere le partite. Per me il problema è stato questo”. Non proprio un giudizio tranquillo sul match del Real e sull’impegno dei suoi…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy