Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Croazia, che coerenza: se supera i gironi… arriva sempre fra le prime tre senza vincere mai

Croazia, che coerenza: se supera i gironi… arriva sempre fra le prime tre senza vincere mai - immagine 1
La concorrenza è avvisata. Se la Croazia passa il girone, arriva in fondo.

Redazione Il Posticipo

La Croazia ha chiuso il proprio mondiale coerentemente con la storia. La nazionale ha superato la fase a gironi ed ha centrato la qualificazione alla fase a eliminazione diretta. E come consuetudine è diventata la mina vagante del torneo. Eliminato il Brasile, si è arrampicata per la seconda volta sul podio. Niente male, ma prevedibile sin dopo il fischio finale della sfida con il Belgio. Nelle  tre volte in cui la nazionale dell'Est Europa si è presentata alla fase ad eliminazione diretta è sempre salita sul podio, senza però vincere mai. E questa volta... non si è fatta battere dalla Francia.

1998

—  

L'esordio è di quelli indimenticabili. La Croazia è inserita nel girone delle debuttanti, in compagnia di Argentina, Giappone e Giamaica. La nazionale chiude al secondo posto nel girone e affronta la Romania agli ottavi. Vittoria di misura nel derby balcanico, quindi un clamoroso 3-0 alla Germania schiude le porte delle semifinali. Una doppietta di Thuram ribalta la sfida e destina i croati alla "finalina" con l'Olanda vinta 2-1. Terzo posto e Suker capocannoniere con sei gol.

2002 -2014

—  

Dal 2002, al 2014 è buio assoluto. La Croazia non riesce a confermarsi ad alti livelli. Nei mondiali nippocoreani, i primi del XXI secoli, non supera il girone con Italia, Messico ed Ecuador nonostante la vittoria con gli azzurri. Nel 2006 arriva un non richiesto bis. Due pareggi contro Australia (2-2) e Giappone (0-0) e la sconfitta con il Brasile (0-1) chiudono anzitempo il mondiale croato. Peggio ancora nel 2010, quando la Croazia non è neanche ai nastri di partenza del mondiale sudafricano. Il ritorno, in Brasile nel 2014, non è esaltante. Inserita con Camerun, Brasile e Messico, perde all'esordio con i padroni di casa, vince 4-0 con il Camerun ma capitola 1-3 con il Messico.

2018

—  

Nel 2018 la Croazia si presenta ai nastri di partenza senza grandissimi ambizioni, ma per la prima volta dopo 20 anni riesce a passare il turno. E arriva a un passo dal vincere. I croati superano a punteggio pieno il girone sperando Nigeria (2-0) poi travolgono l'Argentina (3-0) e superano di misura (2-1) l'Islanda. La vittoria apre una autostrada per le semifinali, percorsa a marce... basse. Sono necessari i calci di rigore agli ottavi e ai quarti dopo due pareggi contro Danimarca (1-1 e poi 3-2) e Russia (2-2 e poi 4-3) per arrivare a giocarsi l'accesso alla finale contro l'Inghilterra. Nella sua seconda semifinale della storia, Modric e compagni non sbagliano: 2-1 alla nazionale di Southgate e finale di Mosca. Ancora una volta è la Francia a infrangere i sogni di un popolo 4-2.