Cristiano torna sul Puskas Award: “Siamo onesti, il mio gol era il più bello”

Cristiano torna sul Puskas Award: “Siamo onesti, il mio gol era il più bello”

Prima di una partita importante, ci vogliono dichiarazioni importanti. Ed è difficile trovare qualcuno che…conti più di Cristiano Ronaldo. Direttamente dall’albergo in cui la Juventus sta preparando la sfida contro il Napoli, arriva una diretta Instagram fiume del portoghese.

di Redazione Il Posticipo

Prima di una partita importante, ci vogliono dichiarazioni importanti. Ed è difficile trovare qualcuno che…conti più di Cristiano Ronaldo. Direttamente dall’albergo in cui la Juventus sta preparando la sfida contro il Napoli, arriva una diretta Instagram fiume del portoghese, che per una ventina di minuti si dedica ai suoi fan e parla un po’ di tutto, rispondendo alle domande che man mano gli sono state poste. Un Cristiano che ogni tanto tenta anche di sfoggiare l’italiano, salvo terminare con un “forza Giuve” che crea parecchia ilarità tra i suoi follower. Ma in ogni caso, come riporta Marca, c’è più di qualche passaggio da sottolineare del monologo del portoghese.

PUSKAS – Come quello sul Puskas Award. Il The Best sembra essere acqua passata, al punto che arrivano le congratulazioni a Luka Modric per la vittoria del premio. Ma il fatto che la sua rovesciata (contro quella che ora è la sua squadra) non sia stata premiata, al cinque volte Pallone d’Oro non va veramente giù. Anche se all’inizio CR7 non sembra pensarla così… “Salah ha meritato il premio è stato un bel gol”. Salvo poi cambiare idea quando qualcuno gli chiede di nuovo della questione. A quel punto Cristiano non può trattenersi dal ridere. “Siamo onesti, il mio gol era più bello”.

PREMI – Ma i premi personali sono così importanti? Alla fine, non troppo. “I premi sono premi, già ne ho parecchi. Ma gioco per vincere trofei, non i premi. E comunque sono quindici anni che sono ai massimi livelli e sono orgoglioso di quel che ho fatto”. E c’è anche tempo per rispondere a chi gli segnala qualche notizia non lusinghiera “Oggi cosa hanno detto di me? Sono fake news. C’è gente che vuole diventare famosa e cerca di farlo mettendo in mezzo il mio nome. Ma è parte del mio lavoro, è normale. Non ci sono problemi”. Almeno finchè non si scenderà in campo con il Napoli.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy